Basket A2, Viola-Omegna 85-80: vittoria neroarancio con il brivido, Dobbins strepitoso

Vittoria chiave per la lotta salvezza per la Viola contro Omegna, i neroarancio trascinati da Dobbins, protagonista di una gara da incorniciare

violaLa Bermè Viola Reggio Calabria ritorna sul parquet dopo la pausa, al PalaCalafiore arriva Omegna in un autentico scontro per la salvezza. Nell’ultimo match blitz per la squadra di Benedetto che ha superato in trasferta Casale, vittoria anche per Omegna dopo un overtime contro Trapani. I neroarancio si affidano al centro Crosariol ed al solito Rullo, per gli ospiti Smith e Iannuzzi gli uomini da tenere sott’occhio.

viola1LA GARA - Inizio equilibrato tra le due squadre, nei primi minuti la tensione fa da padrone, la posta in palio per le due squadre è altissima, in gioco c’è la salvezza. La Viola prova a mantenere il vantaggio con Rullo e Brackins che realizza in sospensione, gli ospiti non si fanno intimorire e rispondono con una tripla del positivo Zanelli. Dobbins sblocca la Viola, Casella firma il pareggio, due liberi di Smith chiudono il primo quarto sul 18-20. Il ritorno sul parquet è positivo per Omegna, primo importnate break della partita ed ospiti che si portano sul + 9 in pochi minuti. I neroarancio sono in netta difficoltà, Omegna mantiene il vantaggio, Lupusor con una tripla sblocca i neroarancio. La squadra di Benedetto è in fiducia, Crosariol accorcia ulteriormente, poi Zanelli è efficace e si va all’intervallo lungo sul 38-43.

L’avvio di terzo quarto è ancora di marca ospite, la Viola prova ad aumentare l’intensità difensiva ma Omegna sembra in buona giornata, le due squadre provano ad annullarsi. I neroarancio soffrono dalla lunga distanza e provano a rispondere in velocità, il match prosegue in equilibrio per tutto il quarto. Dobbins con un canestro in contropiede firma il pareggio, ancora Dobbins porta la Viola al vantaggio, Omegna è in confusione. Cappelletti prova a tenere a galla gli ospiti, poi arriva anche il pareggio. La Viola esce per qualche minuto dal parquet ed Omegna ne approfitta, Dobbins è strepitoso, anche dalla lunga. Rullo in pochi secondi riporta sotto la Viola. Spinelli firma il nuovo vantaggio, la Viola controlla negli ultimi minuti e vince 85-80.

VIOLA: Rullo 17, Crosariol 18, Brackins 10, Dobbins 20, Spinelli 5, Freeman 11, Costa, Lupusor 4, Pandolfi, Sindoni.

OMEGNA: Moore 9, Zanelli 9, Iannuzzi 13, Casella 13, Smith 18, Videra, Cappelletti 14, Gamarini 2, Banach, Gurini.