Allerta Meteo: domani violento ciclone di neve al Sud, sarà il caos sulla Salerno-Reggio

Allerta Meteo, domani forte maltempo al Centro/Sud: abbondanti nevicate fino a bassa quota, previsione al limite per la neve a Roma e Napoli

Allerta-Meteo-Martedì-19-Gennaio-2016-640x472Neanche il tempo di archiviare la violenta tempesta polare che nel weekend e fino a oggi ha sferzato il Centro/Sud con temperature polari e bufere di neve fin su coste e pianure, che sempre al Centro/Sud sta arrivando un’altra violenta perturbazione che domani si trasformerà in un ciclone nel basso Tirreno e alimenterà fenomeni estremi su gran parte delle Regioni italiane. La nuova perturbazione proviene dall’oceano Atlantico e si intensificherà quando raggiungerà il Mediterraneo la prossima notte. Già stasera provocherà i primi forti temporali in Sardegna, dove sono già in atto delle piogge in queste ore. I fenomeni diventeranno intensi nella sera/notte nel nord della Regione, e sarà una notte di piogge alluvionali con picchi di oltre 6070mm di pioggia e abbondanti nevicate nelle zone interne della Regione tra le province di Oristano, Nuoro, Sassari e Olbia-Tempio Pausania, a partire dai 500 metri di altitudine. Le zone interne avranno nevicate molto abbondanti.

Nella notte e domani mattina il ciclone si sposterà sul bassoneve (35) Tirreno, e di conseguenza anche piogge e temporali si estenderanno al resto d’Italia. Verranno interessate dal maltempo dapprima la Sicilia e le zone tirreniche di Lazio e Campania, con forti temporali nella Sicilia occidentale. Nel corso della giornata, il ciclone attraverserà tutto il Sud e si porterà sul mar Jonio: precipitazioni con piogge, neve e locali temporali arriveranno anche in Calabria, Basilicata, Puglia e Molise.

Il transito di questo ciclone determinerà un netto aumento termico in libera atmosfera da Sud, ma ai bassi strati in molte zone potranno persistere masse d’aria molto fredda con la formazione del “cuscinetto freddo” soprattutto nelle valli e nelle pianure incastonate tra i monti, dove non è facile che avvenga il ricambio d’aria. In queste zone potrà nevicare copiosamente fin nei fondovalle e in pianura. E’ il caso di Cosenza, che potrà vivere una grande nevicata proprio grazie al “cuscinetto freddo” della Valle del Crati tra Sila e Catena Costiera. Ma è una previsione molto delicata, come sempre quando la neve dipende dalla colonna d’aria e dal cuscinetto freddo, quindi sarà molto importante monitorare la situazione meteo in tempo reale con particolare attenzione.

In mattinata i fenomeni precipitativi potranno provocare nevicate anche nelneve (28)la zona di Roma eNapoli: la perturbazione arriverà dal Tirreno carica di umidità dopo il gelo della notte che avrà fatto crollare le temperature fino a meno di 0°C in entrambe le città dell’Italia centro/meridionale tirrenica. Le precipitazioni arriveranno presto, al mattino, e in quel frangente potrà nevicare sia aRoma che a Napoli, prima che le temperature aumentino nel corso della mattinata e la neve si trasformi in pioggia. La neve cadrà certamente nelLazio meridionale, forse a Latina, probabilmente a Frosinone. Neve probabile a TerracinaGaetaFormia,Minturno e soprattutto nelle zone interne tra PrivernoCeccanoAusoniaFondiPontecorvo,Roccasecca e Cassino.

Rimarrà molto freddo tutto il giorno, invece, nelle Regioni Adriatiche con nevicate fin in pianura in Molise e fino a bassissime quote in Puglia, oltre i 100 metri di quota. In Basilicata invece nevicherà oltre i200300 metri di quota, localmente più in basso nelle valli e pianure con cuscinetto freddo. Le precipitazioni nevose più abbondanti interesseranno Campania, Basilicata e Calabria con accumuli rilevanti. In Campania la neve potrà cadere anche a CasertaBeneventoAvellino eSalerno, ma soprattutto nelle zone centro/meridionali della Regione.

Le località che potranno vivere una nevicata significativa sono certamenneve (22)te Avellino e le zone interne di Sannio e Irpinia, ma soprattutto la provincia di Salerno con grandi nevicate aBattipagliaEboliAltavilla Silentina, i rilievi del Cilento e in modo particolare l’area di PollaAtena LucanaSala Consilina e Padula: nel Vallo di Diano, infatti, si potrà formare lo stesso “cuscinetto freddo” della Valle del Crati, con una grande nevicata (oltre30cm al suolo) fin nel fondovalle. Ecco perchè tra Campania, Basilicata e Calabria si prospetta una giornata molto difficile per i collegamenti lungo l’A3 Salerno-Reggio Calabria. Grandi nevicate anche in Basilicata, con oltre mezzo metro di neve fresca a Potenza.

Abbondanti nevicate in Sicilia, nelle zone interne della Regione e soprattutto nella fascia settentrionale tra palermitano e messinese. Neve anche nel nisseno e sull’Etna.