Akragas-Matera, 4 eroi amaranto del San Filippo in campo e Di Lorenzo diventa bomber

In Lega Pro ad Agrigento in campo 5 ex Reggina, tra cui 4 eroi del San Filippo

akragas agrigentoQuattro eroi del San Filippo in campo tutti insieme oggi pomeriggio allo Stadio Esseneto di Agrigento per la partita del girone C di Lega Pro tra l’Akragas e il Matera, allenate dai due ex Juventus Legrottaglie e Padalino.

Il Matera vince 1-4 e continua a volare verso i playoff, è la 5ª vittoria consecutiva per i lucani che senza penalizzazione già stasera sarebbero terzi in classifica. L’Akragas Argigento rimane in crisi e crolla in fondo alla classifica, in piena zona playout. In campo da titolari ben 4 eroi amaranto dell’impresa del 30 maggio scorso al San Filippo: i centrocampisti Salandria e Zibert nelle fila dell’Akragas, il terzino destro Giovanni Di Lorenzo e il centrocampista Armellino nel Matera, dove sempre da titolare c’è un altro grande ex Reggina, Ciccio De Rose. Prima di arrivare ad Agrigento, il Matera è rimasto due giorni al Centro Sportivo Sant’Agata per preparare la trasferta in riva allo Stretto. Un gradito ritorno a casa per i tre ex reggina dei lucani.

di lorenzo 01C’era infatti tanto Sant’Agata in campo oggi all’Esseneto, vista la provenienza del settore giovanile amaranto di Salandria e Di Lorenzo. Proprio Di Lorenzo, che nei giorni scorsi ha rinnovato il contratto con il Matera rinunciando a numerose proposte dalla serie B, ha siglato il gol del momentaneo 0-2 del Matera, realizzando così la sua seconda marcatura in carriera tra i professionisti dopo il gol del 12 maggio 2013 con la maglia del Cuneo sempre in Lega Pro, sul campo del FeralpiSalò.

Per Di Lorenzo, 38 presenze e un assist lo scorso anno con la maglia della Reggina (con cui ha maturato anche 22 presenze in serie B, la prima addirittura nel 2011, senza però mai trovare la via del gol), quest’anno una stagione straordinaria: ha giocato sempre nel Matera, 18 presenze su 18 gare (di cui 16 da titolare), un assist due giornate fa e un gol di oggi. E’ già la miglior stagione della sua carriera. E per lui, che ha appena 22 anni, c’è un futuro ancora tutto da scrivere.