A Locri (Rc) un concerto a sostegno dei ragazzi neurolesi

GIOIAOSPEDALEFOTOIl coordinamento delle associazioni giovanili della Locride organizza per giorno 4 gennaio, alle ore 20:30 presso il Palazzo della Cultura di Locri, una serata all’insegna della musica e della solidarietà. Ospiti d’eccezione sono Shark and Groove, direttamente da Italia’s got talent che li ha visti protagonisti meno di un anno fa della scena canora televisiva. Questi giovani cantanti hanno offerto la loro disponibilità ad esserci per sostenere una giusta causa: l’evento infatti si propone di sensibilizzare e di sollecitare le istituzioni affinché risolvano definitivamente il problema che da tempo ormai affligge i ragazzi neurolesi dell’ospedale di Locri. Il coordinamento giovanile riunisce diverse anime dell’associazionismo locrideo e vuole rappresentare un punto d’incontro tra queste realtà per promuovere un’azione congiunta, nel particolare esso è composto da: Pro Loco Bianco,  Ass. Area Università di Reggio Calabria, Pro Loco Bianco, ass. i Figli d’Ippocrate, Consulta giovanile di Sant’Ilario, Consulta Giovanile di Siderno, Antonimina Guarda Avanti, Rotaract club di Locri, Giovano Democratici Locri, Giovani per la Locride, Leo Club Luigi Morì di Locri, Pro Loco Stilo, cooperativa sociale San Giorgio, ass. Giovani per Caulonia, ass.  Roccella Attiva, ass. giovanile Santa Maria di Portosalvo, ass. Olà oltre l’arcobaleno, comitato pro-Ardore, ass. Ostrakon,  Marina Di Gioiosa,  coordinamento Forza Italia giovani, Civitas Solis,  ass. Agavè, Ass. Alfa Università della Calabria, gruppo ABC, Pro Loco Platì, Pro Loco San Luca, Pro Loco Benestare,  Pro Loco Samo, ass. Amici dei Lebbrosi onlus, Coop. Sociale Oltre la Speranza  Natile, gruppo giovanile insieme è più bello Tre Arie, Pro Loco  Brancaleone, Ass. per  Portigliola, ass. Piazza dell’emigrante  Siderno. Dopo l’impegno profuso con la partecipazione alla manifestazione contro la chiusura dell’ospedale, il coordinamento giovanile, ha deciso di continuare la sua azione lanciando questo messaggio: siamo vicini a questi ragazzi e auspichiamo un intervento finalmente risolutore. Non solo, il ricavato di questa serata verrà concretamente utilizzato per acquistare materiale da donare al centro neurolesi. Un piccolo aiuto, di certo, un piccolo gesto ma una grande voce quella di questi giovani che invitano con forza, anche con la musica, le istituzioni e chi di competenza a prendere a cuore questa incresciosa situazione e a non abbandonare questi ragazzi neurolesi. La Locride, i giovani non lo faranno.