Tutti in bici per sostenere la ricerca sul Neuroblastoma e i Tumori Cerebrali Pediatrici

bambino_imbuto_NeuroblastomaAppuntamento con la solidarietà a Rosarno (Rc), domenica 13 dicembre per partecipare a “Pedala per la ricerca”. L’evento, rivolto a grandi e piccini, è stato fortemente voluto da Rocco e Rosetta Mammoliti, genitori del piccolo Giuseppe, che ha perso la sua lotta contro il Neuroblastoma, ed è organizzato in collaborazione con Bike2land – Federazione Calabrese Promozione Bici e Territorio. L’invito è rivolto a tutti i ciclisti: per le Mountain Bike il percorso è di circa 35 km (facile); per le bici da strada si farà un gruppo separato con un incontro al punto ristoro. Per i bambini sarà attrezzata una zona, in sicurezza, dove potranno fare un circuito a ostacoli in bici. Il ritrovo è per tutti alle ore 8.00 in Piazza Duomo per la raccolta delle iscrizioni e donazioni, che vedono una quota minima di partecipazione di € 10. Partenza alle ore 9.00. Durante la mattinata ci sarà anche un video messaggio del campione Vincenzo Nibali, uno dei più forti ciclisti a livello internazionale; l’unico italiano, dopo Gimondi, a essere salito sui podi finali di tutti e tre i Grandi Giri, avendo vinto la Vuelta a España 2010, il Giro d’Italia 2013 e il Tour de France 2014. È noto come lo “Squalo dello Stretto, per il suo modo di correre sempre all’attacco e per le sue origini messinesi. Lo spirito è quello della sua terra, la Sicilia, che porta nel cuore: con sacrifici, serietà, rispetto e umiltà è diventato un grande campione.

La pedalata è organizzata per raccogliere fondi per la riPedalaperlaricercaRosarno_13dic15cerca scientifica e dire tutti insieme #stopneuroblastoma. L’incasso, infatti, sarà devoluto allAssociazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma O.N.L.U.S., che contribuisce con propri finanziamenti alla ricerca contro il Neuroblastoma. Con il sostegno al “Progetto Clinico – Traslazionale Italiano per il Neuroblastoma”, a cui collaborano i centri d’eccellenza italiana, si dice STOP a  una malattia subdola, che può colpire le cellule nervose dei gangli simpatici paraspinali lungo tutta la colonna vertebrale o le ghiandole surrenali e registra ogni anno in Italia circa 150 nuovi casi. Spesso non viene riconosciuta dai primi sintomi, che sembrano quelli dell’influenza – pallore, inappetenza, cambio d’umore, rifiuto a camminare – e quando si giunge alla diagnosi, si presenta in fase già avanzata con metastasi allo scheletro e al midollo. Comprendere i meccanismi biologici che regolano lo sviluppo dei tumori, individuare cure efficaci e nuovi farmaci e arrivare a una corretta e rapida diagnosi: questi sono gli obiettivi dell’Associazione nata nel 1993 presso l’Istituto “G. Gaslini” di Genova per iniziativa di alcuni genitori e di oncologi, presieduta da Sara Costa (www.neuroblastoma.org).

Con un piccolo contributo si potrà sostenere la ricerca, unica reale speranza di vita per questi bambini e trascorrere una bella giornata, all’insegna dello sport e della solidarietà.

Per informazioni: Domenico 348.4501575, Rocco 392.1457401. Per chi arriva in auto uscita A3 Rosarno, è previsto parcheggio custodito presso L’Angolo Verde in via S. Anna 112.