TranSiti, il concorso di foto-idee per riqualificare gli spazi abbandonati dell’Area Grecanica

Osserva lo spazio abbandonato, immagina il riutilizzo, scatta una foto e partecipa al Concorso Fotografico

StampaIl GAL Area Grecanica, in collaborazione con l’Associazione Aniti – Impresa Sociale, da alcuni mesi ha avviato il “Programma di Iniziative di Arte Pubblica nei Borghi e nei Centri Storici dell’Area Grecanica” (Misura 413.313 del PSL Neo Avlàci) proponendo l’Arte Pubblica come strategia di azione per sostenere modelli d’esistenza aggreganti e creare nuovi luoghi di socialità, in un territorio che, ad oggi, si presenta come una realtà frammentata e scomposta dal graduale ed inesorabile spopolamento. In quest’ottica il Programma vuole agire, in primo luogo, sulla riattivazione di processi di consapevolezza degli abitanti sull’importante patrimonio materiale ed immateriale che l’Area Grecanica custodisce. E’ all’interno del Programma che, da alcuni giorni, è stato lanciato il Concorso di Foto – Idee “TranSiti” per la valorizzazione degli spazi non utilizzati o abbandonati dell’Area Grecanica. Il Concorso rientra tra le attività di coinvolgimento degli abitanti e rappresenta un’azione trasversale di sensibilizzazione e partecipazione rivolta alle comunità locali per la riscoperta del patrimonio di spazi e luoghi dimenticati dell’Area Grecanica. In linea con quest’idea, TranSiti è promosso e realizzato con il Patrocinio dei Comuni di Palizzi, Condofuri, Bova, l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, le Associazioni Cum.El.Ca, Pro-Pentedattilo, Radici, il Forum del Terzo Settore dell’Area Grecanica, l’Arci Calabria, il Consorzio del Bergamotto e l’Agenzia Pucambù. Il Concorso intende raccontare e immaginare il passaggio da una condizione di degrado e abbandono ad una di riuso dei siti trascurati e rifiutati del territorio, attraverso la raccolta di scatti fotografici sullo stato attuale dei luoghi e di idee e suggestioni di trasformazione degli stessi, proposte da individui, associazioni, gruppi di cittadini, artisti, studenti universitari, scuole primarie e secondarie. TranSiti focalizza l’attenzione sugli spazi inutilizzati, dismessi, obsoleti, che sono oggi in attesa di nuove funzioni e che, con proposte creative e innovative, potrebbero trasformarsi in luoghi utili a valorizzare il patrimonio paesaggistico e culturale dell’Area Grecanica, a migliorare la qualità della vita, la fruibilità e la sostenibilità del territorio, ad innescare nuove economie locali. La partecipazione, totalmente gratuita, è un invito ad identificare i luoghi inutilizzati dell’Area Grecanica nei cinque territori di Pentedattilo, Palizzi, Gallicianò, Bova e Fiumara dell’Amendolea, senza escludere gli altri Borghi della Calabria Greca, e a suggerire idee di trasformazione attraverso una breve didascalia che racconti la proposta di riutilizzo immaginata. L’obiettivo è di raccontare il paesaggio grecanico con uno sguardo inedito e rivolto al futuro attraverso un’azione collettiva di narrazione dei luoghi, fatta di immagini e suggestioni che – a partire dalle criticità del territorio – sia capace di individuare opportunità di cambiamento e sensibilizzare la comunità ad una riappropriazione degli spazi di vita. Con questo obiettivo a conclusione del Concorso è prevista una Mostra Itinerante delle Foto-Idee nei Borghi di riferimento che costituirà la base per una riflessione collettiva sul recupero e la gestione dei beni in abbandono e l’occasione per presentare le Foto-Idee vincitrici: numerosi i premi per i primi tre classificati su ogni Borgo e la possibilità, per i primi posti, di sviluppare le proprie proposte e vederle realizzate. Per partecipare al Concorso Fotografico visitare il sito www.risorgimentilab.it – Laboratorio Territoriale di Innovazione Sociale dell’Area Grecanica sezione “Concorsi di idee”. Inviare le foto-idee è semplicissimo, basta registrarsi e condividere la propria proposta, c’è tempo fino al 18 Dicembre!