Sicilia, lavoro nel turismo col complesso Borgo Aranci

Il gruppo Blunda Costruzioni apre all’autoimprenditorialità per l’estate, grazie ad investimenti con redditi da locazione turistica tra i 15mila e i 30mila euro nei soli mesi di giugno, luglio ed agosto

borgo aranciInvestire e diventare “imprenditori di se stessi” è la parola chiave per rispondere alla crisi occupazionale del territorio siciliano. È la ricetta proposta dal gruppo Blunda Costruzioni, realtà operante nel trapanese che mette a disposizione alcune delle proprie strutture abitative situate nel complesso Residenze Borgo Aranci.

In vista dell’estate 2016, infatti, si offre l’opportunità di dare vita ad investimenti immobiliari in grado di garantire ritorni economici e nuove fonti di occupazione nel settore turistico-ricettivo, da sempre elemento centrale dell’economia dell’isola.

Forte di una location d’eccellenza, nella rinomata località balneare di Castellammare del Golfo – Scopello e in prossimità della Riserva Naturale dello Zingaro, Borgo Aranci mette a disposizione la possibilità di investimenti con redditi da locazione turistica compresi tra i 15mila e i 30mila euro per i soli mesi estivi di giugno, luglio, agosto.

«Certo non possiamo assicurare ed anticipare guadagni precisi – è la nota del Gruppo Blunda – ma in virtù della recente esperienza dell’estate scorsa possiamo stimare la produzione di redditi estivi di circa 15mila euro per le villette a schiera del valore commerciale da 99mila euro (già arredate) mentre l’importo aumenta, tra i 25mila e i 30mila euro, per le ville unifamiliari da 160 mq con giardino privato, piscina semi-olimpionica, campi da tennis, da calcetto ed aree relax».

«Questa iniziativa, già apprezzata da quanti stanno aderendo al progetto, vuole essere un sostegno all’autoimprenditorialità dei nostri ragazzi» – prosegue il Gruppo Blunda – «Gli interessati possono scriverci ai nostri indirizzi email disponibili su www.borgoaranci.it e sul nuovo portale www.giuseppeblundacostruzioni.it contattando l’ufficio “investimenti immobiliari”. Queste opportunità sono aperte a tutti ma crediamo siano maggiormente adatte a persone che abbiano preferibilmente già esperienze professionali nel settore hospitality, buona predisposizione alle attività di front office, dimestichezza con la contabilità di base e passione per il settore turistico».