Reggio, vergogna sul Lungomare: sculture di Rabarama imbrattate dai vandali [FOTO]

Reggio, scritte vergognose deturpano le pregiate sculture di Rabarama sul Lungomare

statua rabarama (14)Le sculture di Rabarama installate da otto anni nel cuore del Lungomare di Reggio Calabria rappresentano il fiore all’occhiello della città: sono diventate la cartolina privilegiata di turisti e forestieri che ogni giorno si scattano delle fotografie con quelli che sono ormai dei simboli della città. Le tre sculture furono realizzate dalla famosa artista di fama internazionale nel 2007 contestualmente alla mostra “Identità” ospitata nella vicina Villa Zerbi. Per celebrare uno dei momenti più alti degli eventi culturali reggini, venivano realizzate queste tre sculture che oggi sono un patrimonio straordinario della città.

statua rabarama (4)Un patrimonio che, però, la città non riesce a custodire: nonostante si trovino nel punto più centrale della città, nel cuore de Lungomare sempre molto vissuto, le statue vengono vandalizzate e imbrattate con scritte volgari e offensive da soggetti incivili che evidentemente hanno tutto a cuore meno che l’arte, la cultura, il senso civico e il rispetto del bene pubblico. Ma non solo: se da un lato bisogna condannare l’inciviltà dilagante di una città che fa tutto per non amarsi, dall’altro bisogna anche segnalare il totale abbandono delle istituzioni che non riescono a controllare neanche uno dei propri simboli più pregiati nel cuore del centro storico. Sono opere che andrebbero costantemente monitorate con videocamere di telesorveglianza, con vigili – o comunque agenti preposti – pronti ad intervenire alla prima irregolarità. Invece le statue oggi versano in condizioni vergognose e sarebbe opportuno intervenire subito per ripristinarne la loro forma originaria ripulendole dalle scritte che le rovinano.