Reggio, tanti fedeli per l’arrivo delle reliquie di S.Giovanni Paolo II a Roghudi e Marina di San Lorenzo

Giovanni-Paolo-IIDall’11 al 13 dicembre nelle parrocchie di Roghudi e Marina di S.Lorenzo  c’e’ stato un evento storico-religioso che ha visto la partecipazione di tantissimi fedeli provenienti da tutta l’Area Grecanica: l’arrivo delle reliquie di S.Giovanni Paolo II. Nell’accogliere le reliquie ( giorno 11) , alla presenza del sindaco di Roghudi , il dottor Agostino Zavettieri e di tutta   l ‘amministrazione comunale, e di tantissima gente  proveniente dalle zone limitrofe, il parroco don Giovanni Zampaglione , con un pizzico di emozione (in quanto da giovane seminarista aveva incontrato e stretto la mano del  papa Santo nel lontano 1984 e 1988) ha detto che S.Giovanni Paolo II e’ “ PROFETA DELLA MISERICORDIA”  ed e’ stato lui che ha ufficializzato la 2 domenica di Pasqua ( domenica in Albis) con la festa della Divina Misericordia.” La Divina Misericordia – ebbe a dire S.Giovanni Paolo II – emana Luce nuova sulla umana esistenza”. Ho scelto questa data – prosegue don Giovanni – per dare risalto al Giubileo della Misericordia voluto e aperto da Papa Francesco. Il messaggio di Gesu’ e’ la MISERICORDIA.   Faccio mie le parole di Papa Francesco che dice: Il Signore mai si stanca di perdonare:mai! Siamo noi che ci stanchiamo di chiedergli perdono. Siamo noi che troviamo difficolta’ a mettere da parte  l’odio e la vendetta e andiamo incontro all’altro per stringergli la mano e dirgli : “TI PERDONO, RICOMINCIAMO. La presenza del Santo papa Giovanni Paolo II , in mezzo alle nostre comunita’ di Roghudi e S.Lorenzo Marina, sotto forma di reliquie ovvero con una benda intrisa di sangue , parla ai nostri cuori a volte induriti, chiusi, e ci invita a non ” AVER PAURA” ad “APRIRE anzi a “SPALANCARE LA PORTA DEL NOSTRO CUORE A CRISTO” che ci ama e vuole condividere con noi la sua vita e nello stesso tempo ci viene chiesto in questo ANNO DELLA MISERICORDIA  ad essere misericordiosi  con il prossimo e a vivere la VIA DELLA MISERICORDIA”. Nei giorni seguenti le reliquie sono state portate nelle due scuole di Roghudi e S.Lorenzo Marina per un’incontro e un momento di preghiera con i bambini e gli insegnanti e poi  il  viaggio delle reliquie si e’ concluso con una celebrazione solenne a S.Lorenzo Marina ove il parroco felice per questi tre giorni FORTI, INTENSI E DI PREGHIERA ha augurato a tutti di riscoprire e testimoniare  giornalmente la propria COMUNIONE con il Signore e con i fratelli.