Reggio, si è svolta la serata di presentazione dell’associazione Giovani Architetti

Gli allestimenti di design 2Nella prima serata di ieri, presso il Manami Sushi e Wine si è svolta la serata di presentazione dell’associazione Giovani Architetti Reggio Calabria fondata dall’arch. SEBASTIANO CRUCITTI, GIUSEPPE RUDI, GIACOMO CHIRICO e GIUSEPPE PAOLO CHIRICO con il patrocinio morale della Provincia, del Comune di Reggio Calabria e dell’Università degli Studi Mediterranea. L’evento promosso è stato realizzato anche grazie al sostegno di aziende leader nei campi di arredamento, arredo bagno e design quali Forme Nuove le migliori soluzioni di arredamento chiavi in mano con prodotti di altissima qualità innovazione e tecnologia; Fratelli Carere srl dal 1965 azienda dei marchi leader nel settore dei sanitari e delle soluzioni per interni; LUCI e FORME da 40 anni il meglio in fatto di consulenza illuminotecnica e installazioni; SHAPE creativelab “laboratorio creativo” basato sulla tecnologia della stampa 3D; Colorificio Chirico srl giovane azienda nel campo del colore, della decorazione di interni ed esterni e Arqoo.it il network della creatività per designer_studenti e giovani architetti. La serata è stata un excursus su vari temi del mondo dell’architettura arricchita da allestimenti di Design di marchi internazionali, da un angolo dedicato alla stampa tridimensionale e da una video istallazione, il tutto è stato un momento di riflessione sull’architettura di ieri ed oggi dal titolo “Quale architettura per il futuro, come gesto o architettura per l’uomo”. L’Inizio della serata si è aperto con la PRESENTAZIONE UFFICIALE di GI.A.Rc neonata associazione di architetti e sostenitori da parte dell’Arch. Giuseppe Rudi che ha poi passato la parola al presidente arch. Sebastiano Crucitti che ha sottolineato il duro lavoro avvenuto per la fondazione dell’associazione, che ha avuto una gestazione di sei mesi prima che il progetto andasse in porto. “Siamo orgogliosi di questo lavoro sinonimo di gruppo, il nostro motto è il NOI non l’IO , vogliamo essere un contenitore culturale non solo per i giovani architetti, ma per chiunque voglia sposare la nostra causa affinché sia rilanciato il dibattito culturale sui temi dell’architettura e della città”. Questo il passaggio del presidente Crucitti. L’allestimento è stato realizzato da tutto l’organico di Gi.A.Rc (Consolato Emanuele Costantino, Fabrizio Artuso, Ida Tripodi , Maria Festa, Marco Giordano, Teresa Barillà). Alla presenza di una numerosa platea incuriosita, la serata si è poi conclusa con un arrivederci, perché questo è solo l’inizio di un percorso che Gi.A.RC vuole intraprendere in maniera condivisa con i nuovi e futuri associati.