Reggio, proseguono gli incontri tra cittadini e istituzioni sul nuovo regolamento sui beni comuni e confiscati

beni-confiscati-mafiaUn atto importante l’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Reggio Calabria, avvenuta il 13 ottobre scorso, del “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”, ma che non basta se non è seguito dalla messa in pratica. Libera ha ritenuto opportuno insieme con altre associazioni che aderiscono al Tavolo sui beni confiscati costituito presso il Tribunale di Reggio Calabria, quali Masci RC4, Reggio non tace, CVX e al CSV, in collaborazione con l’Agesci, realizzare un breve percorso che portasse alla diffusione e alla conoscenza del Regolamento stesso. Alta la partecipazione in occasione dei primi due incontri, dei tre previsti. Il primo si è tenuto nella zona sud, presso il Centro Civico di Pellaro, alla presenza dell’assessore alle politiche sociali, Giuseppe Marino, e il secondo nel salone della parrocchia di San Sebastiano al Crocefisso, in centro, con la partecipazione dell’assessore alle finanze, Armando Neri. Figura costante nel dibattito, il consigliere delegato ai beni comuni, Nancy Iachino che ha risposto alle numerose e varie domande poste dai cittadini intervenuti, relative sia alla procedura per attuare questa collaborazione, sia all’elenco stesso dei beni comuni e beni confiscati. Il Regolamento con la sua approvazione ha contribuito a rendere evidente il legame imprescindibile che si crea fra una comunità che vive in un determinato territorio e il bene comune stesso. L’obiettivo è alto, ma la voglia e la determinazione non mancano. Presenti anche diversi esponenti di associazioni che hanno voglia di mettersi ulteriormente in gioco, prendendosi cura del luogo che vivono, provando anche a sconfiggere l’individualismo imperante a favore di una capacità di fare rete sempre meno utopica. Altra occasione per conoscere meglio il Regolamento e confrontarsi con istituzioni e associazioni, è fissata per venerdì 11 Dicembre alle ore 18 presso l’Aula Magna della Scuola Media “Klearchos” ad Archi.