Reggio, nuovo impianto di illuminazione tra via Cardinale Portanova ed il Santuario della Madonna della Consolazione. Falcomatà: “riaccendiamo le luci sulla città”

pubblica illuminazioneLa Giunta Comunale di Reggio Calabria, presieduta dal Sindaco Giuseppe Falcomatà ha approvato il progetto definitivo per il completamento dell’impianto di pubblica illuminazione e dei quadri comando del tratto viario tra lo svincolo autostradale di via Cardinale Portanova Nord ed il Santuario di Santa Maria Madre della Consolazione. L’intervento interessa l’intero quartiere “San Giovannello Eremo” dove è in attuazione il progetto di risanamento del vecchio Rione Minimo con la realizzazione del Parco Urbano di San Giovannello e dell’adiacente nuovo impianto sportivo. La nuova illuminazione sarà ubicata nella parte alta di via Cardinale Portanova ed in via Vecchia Eremo fino alla Basilica “Madonna della Consolazione”. Il progetto – si legge nella delibera approvata dalla Giunta – nasce dalla volontà dell’Amministrazione Falcomatà di dare atto ad azioni di riqualificazione energetica ed ambientale, sia attraverso interventi di mitigazione dei consumi energetici sia mediante sistemi illuminotecnici innovativi. Il nuovo impianto installato sarà costituito da una linea elettrica interrata e da 43 pali e plafoniere con lampade a vapori di sodio ad alta risoluzione illuminotecnica, che saranno attivati attraverso un impianto di telegestione. L’intervento prevede una spesa complessiva di quasi 100 mila euro ed è finanziato attraverso economie di mutui di Cassa Depositi e Prestiti già accesi dall’Amministrazione. “Dopo il completamento degli impianti nei quartieri di Oliveto e Gallico, quello di San Giovannello è un nuovo intervento organico, di realizzazione ex novo, sulla pubblica illuminazione, che si aggiunge alle decine di interventi di manutenzione straordinaria che abbiamo realizzato in questo anno – ha spiegato il Sindaco Falcomatà – settimana dopo settimana si riaccendono le luci sulla città, nei quartieri periferici così come in zone centrali che risultavano da tempo abbandonate. Nuova luce significa riqualificare gli spazi garantendo maggiore sicurezza per i cittadini. Gesti concreti che danno risposte immediate ai bisogni essenziali della città”.