Reggio, martedì la presentazione del progetto scolastico “Caro amico, c’è un allegato per te!”

SCUOLA:STUDENTI IN CLASSE E GENITORI FUORI DALLA SCUOLA.ATT.PEREGO - SCUOLA ELEMENTARE DI VIA NOE - Fotografo: FOTOGRAMMAMartedì 22 dicembre c.a., in occasione dell’apertura del Giubileo della Misericordia nella Cappella degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria da parte dell’Arcivescovo S.E. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, verrà presentato il progetto scolastico “Caro amico, c’è un allegato per te!”. Il laboratorio, che durerà fino alla fine dell’anno scolastico, avrà come obiettivo quello di creare una corrispondenza multimediale tra alcuni alunni della Scuola Secondaria di I grado di Sant’Eufemia d’Aspromonte e i ragazzi di breve e lunga degenza della scuola ospedaliera di Reggio Calabria, sezione dell’Istituto Comprensivo Galilei–Pascoli. La proposta didattica, voluta fortemente dal Dirigente Scolastico Avv. Maria Daniela Musarella dell’Istituto Comprensivo Sant’Eufemia-Sinopoli-Melicuccà e accolta con grande entusiasmo dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Emilia Occhiuto dell’Istituto Comprensivo Galilei–Pascoli, nasce dalla necessità morale di promuovere tra gli studenti la cultura della solidarietà, fornendo loro una occasione di crescita personale. Inoltre questo laboratorio di espressione creativa, attraverso cui i ragazzi si racconteranno, avrà un riscontro terapeutico non solo sugli alunni ospedalizzati, quasi isolati da un contesto di vita “normale”, ma anche su chi affronta quotidianamente le problematiche legate all’adolescenza, perché il percorso aiuterà a guardare dentro di sé, a scoprire risorse e a liberarsi da catene mentali, quali possono essere i pregiudizi.