Reggio, martedì andrà in scena la commedia in vernacolo in due atti “A fissazione è peggiu da malatia!”

Libero NoceraMartedì 22 dicembre alle ore 19:00 andrà in scena presso il Cineteatro Dopolavoro Ferroviario la commedia in vernacolo in due atti “A fissazione è peggiu da malatia!”, rappresentata dagli utenti del Centro Diurno “Armonia”, gestito dalla Cooperativa sociale “Libero Nocera”. Il tema di questo spettacolo si sposa bene con le problematiche psichiatriche di cui si occupa il centro. Il protagonista vive in uno stato ossessivo, che gli condiziona tutta la vita e gli impedisce di guardare alla realtà in modo obiettivo. Solo la presenza e il supporto della famiglia lo aiutano pian piano ad uscire da questo suo stato e a trovare un po’ di serenità. L’impegnativo lavoro di preparazione ed esecuzione , ricercato fortemente dai ragazzi e dai loro educatori, ha un duplice scopo. Da un lato, vuole dimostrare come soggetti che vivono un forte disagio mentale ormai stabilizzato, se funzionalmente inseriti in un programma di contrasto al loro naturale stato di isolamento e adeguatamente stimolati secondo un esercizio riabilitativo delle capacità cognitivo-comportamentali, riescono ad esprimere competenze intellettive e pratico-creative impensabili; senza rinunciare peraltro al proprio contesto familiare e territoriale. La manifestazione teatrale, d’altro canto, è stata organizzata per sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica a farsi carico nel mantenimento in vita di una struttura che è nata per coprire un vuoto non più accettabile nella cura dei nuovi soggetti psichiatrici della nostra città e garantire loro la possibilità di un recupero attraverso programmi socio-riabilitativi e di reinserimento sociale e lavorativo. Il Centro “Armonia”, unico Centro Diurno psichiatrico della città, dopo anni di esperienza di volontariato, riapre quest’anno, nell’aprile 2015, in seguito all’approvazione di un progetto pilota della durata di un anno del Dipartimento di Salute Mentale, diretto dal Prof. Michele Zoccali. Il suo obiettivo primario è quello del sostegno sanitario e della riabilitazione psicosociale, attraverso tanti e diversi laboratori pratico-creativi e cognitivo-psicoterapici, di giovani soggetti psicotici, rappresentanti della nuova cronicità psichiatrica. Viene offerto,inoltre, un continuo e valido sostegno pratico ed emotivo alle famiglie attraverso l’avvio di uno sportello d’ascolto, inteso come servizio di informazione, aiuto immediato e pronta accoglienza. Ovviamente, il Centro Diurno pensa ad andare oltre questo primo e importante traguardo; l’obiettivo successivo sarà, infatti, quello di garantire ai giovani psicotici una certezza di servizio e alla struttura la possibilità di entrare a far parte, attraverso le forme di accreditamento convenzionato con l’ASP, dell’organico delle strutture sanitarie della città. A tal proposito, lo spettacolo verrà preceduto da un dibattito, al quale parteciperanno le principali figure di riferimento nel campo della salute mentale.