Reggio, madre ritira la figlia disabile dal Piria. La replica del dirigente: “è stata a scuola solo 3 giorni, noi abbiamo sempre dimostrato grande disponibilità

reggio scuola piria“Il dirigente scolastico ed il corpo docente stigmatizzano il contenuto della nota presumibilmente ispirato dalla signora Genj Canulliese in merito ai presunti soprusi ai danni della figlia iscritta presso l’istituto tecnico economico ‘Raffaele Piria’”. Lo afferma in una nota  il Dirigente Scolastico Prof. Ing. Ugo Neri.

“Si rappresenta, nel merito, che l’alunna nel corrente anno scolastico ha frequentato la scuola per soli tre giorni. Inoltre, la scuola durante i pregressi anni scolastici in cui ha frequentato ha dimostrato nei confronti dell’alunna la massima serieta’ e professionalita’ nonche’ la massima disponibilita’ al fine di perseguire la migliore integrazione scolastica possibile della alunna, affetta da gravi patalogie, e non si e’ sottratta dal compito istituzionale di accogliere ed  istruire la suddetta studentessa”.

Con immenso rammarico apprendiamo dalla madre che il grande sforzo profuso dalla scuola non e’ stato riconosciuto come in analoghi casi si e’ verificato e si verifica quotidianamente. Questa istituzione scolastica pertanto ritiene doveroso, ove ne ricorrano i presupposti, di tutelare il proprio buon nome e la professionalita’ dei propri operatori scolastici nelle sedi che riterra’ piu opportune e contro chiunque concorrera’ a creare  discredito nei confronti della scuola“.