Reggio, la disavventura di Antonio Cammera con Equitalia e le riflessioni di “Italiatrasparente”

doc (2)In relazione alla lettera inviata dal sig.Antonio Cammera, crediamo sia opportuno fare chiarezza per entrambe le parti in causa“. Lo dichiara, tramita una nota inviata a StrettoWeb, il movimento “Italiatrasparente”, il cui motto è “per conoscere ciò che non voglio farci sapere”. ”La comunicazione del fermo auto – prosegue Italiatrasparente – si riferisce ad una cartella emessa su incarico dell’ufficio del Territorio e data in carico per la riscossione ad Equitalia. La suddetta cartella di circa 500€ risulta, come da documento inviato alla redazione, notificato in data 25/06/2014, quindi quasi sei mesi fa. Il sig.Cammera, ritenendosi chiamato in causa solo al momento del pericolo di fermo sulla propria autovettura, non vedendosi dare ragione, cerca conforto nei titoli in prima pagina dell’ottimo StrettoWeb. Purtroppo, ci sono delle omissioni che crediamo sia opportuno far presenti: la prima é quella che se nulla fosse accaduto, il sig. Cammera non avrebbe pagato ciò che L’Agenzia del Territorio chiede attraverso Equitalia, rientrando tra la schiera di coloro che si possono chiamare evasori, in barba a tutti coloro che pagano mensilmente e con fatica le centinaia di euro che vengono richiesti. La seconda omissione é che la comunicazione della proprietà dello scooter viene dall’ACI ed Equitalia deve, per legge comunicarlo al contribuente. La terza non é una omissione ma un errore, il decreto legge, dello Stato Italiano, non prevede alcun importo minimo per procedere al fermo di un autoveicolo. Quindi, la lotta tra il povero sig.Cammera ed Equitalia, si dovrebbe spostare facendo entrare come attore principale il governo Italiano che legifera non tenendo conto del buonsenso. Siamo tutti poveri figli di uno stato che non ci vuole ma se dobbiamo impegnare le nostre forze, utilizziamone contro chi legifera e non contro chi deve seguire la legge. É come se c’è la prendessimo con l’autovelox perché é tarato male e non con chi ha scritto una legge che non ne prevede il controllo!