Reggio, inaugurata tra le polemiche una parte del nuovo Lungomare di Gallico [FOTO e VIDEO]

Reggio, inaugurato il primo tratto del nuovo Lungomare di Gallico. Tutte le immagini e i commenti

Fontana nuovo Lungomare Gallico 01E’ stato inaugurato oggi pomeriggio, tra le polemiche, il primo tratto del nuovo Lungomare di Gallico, lato Sud (quindi lato Reggio): si tratta di un tratto di circa 700 metri con un’area attrezzata nella parte più a Sud e una lunga e moderna “balconata” sulla spiaggia, molto bella e innovativa grazie all’avveniristica illuminazione e al design ultra-moderno della struttura.

lungomare gallico inaugurazione (23)Ad inaugurare il primo tratto del nuovo Lungomare della frazione reggina il Sindaco Giuseppe Falcomatà, l’assessore alle risorse comunitarie Giuseppe Marino, l’assessore ai lavori pubblici Angela Marcianò e molti altri membri dell’amministrazione comunale, che hanno rivendicato la paternità dell’opera e l’andamento flash dei lavori di un cantiere “che abbiamo aperto noi e inauguriamo noi nel giro di pochi mesi“. Proprio queste dichiarazioni hanno scatenato le polemiche per un’opera che, in realtà, ha visto un iter burocratico e amministrativo molto travagliato. In realtà, infatti, l’idea di realizzare il nuovo lungomare di Gallico risale al 2004 e il Comune di Reggio Calabria nel 2005 metteva a bando il progetto, finanziato nel 2007 con fondi comunitari. Il progetto definitivo fu approvato nel 2010, l’esecutivo nel 2012. Fatto sta che oggi una prima parte dell’opera è finalmente realizzata e bando alle polemiche, bisogna tutti esserne lieti.

Fontana nuovo Lungomare Gallico 02In realtà sono divampate anche altre discussioni. All’inaugurazione, infatti, non ha partecipato la ditta che ha realizzato i lavori (Iaria) in polemica nei confronti del Comune: l’Amministrazione Comunale, infatti, ha ordinato alla fine dei lavori la rimozione della fontana che era stata realizzata dalla ditta come previsto dal progetto, perchè ritenuta “brutta“. Su quest’aspetto impazzano le polemiche relative soprattutto all’iter amministrativo seguito per l’ordine di eliminare la fontana, ma dal Comune assicurano che verrà sostituita con una nuova e più in linea con la modernità della struttura rispetto a quella che era stata realizzata (vedi foto). Inoltre c’è chi ha sottolineato come la fogna sgorghi in spiaggia proprio nel tratto del nuovo Lungomare, chiedendo la contestuale sistemazione di questo scarico proprio in spiaggia.

Ancora polemiche per l’inaugurazione in se’ di un solo tratto dell’opera completa: proprio il centro/sinistra – secondo l’opposizione – avrebbe fatto anni di campagna elettorale in città sostenendo che il centro/destra negli scorsi anni inaugurava tratti di opere poi lasciate incompiute, come il Tapis Roulant o il viale della Libertà. E sempre secondo l’opposizione, oggi a Gallico il Comune sta facendo la stessa cosa inaugurando una sola parte di un progetto ben più ampio.  Una nota di Renato Di Pietro e Giuseppe Malara del movimento “Destra per Reggio” parla addirittura di “sceneggiata politica“, per poi ironicamente ringraziare il Sindaco “per aver acceso le luci di un’altra opera lasciata in buona eredità da quel CentroDestra alla guida del Comune sino al 2012

Lungomare Gallico 01A nostro avviso, comunque, se anche solo in parte un’opera può essere fruibile per la comunità, è giusto consegnarla alla città: che sia il Tapis Roulant, il Viale della Libertà o il Lungomare di Gallico. Bene hanno fatto quindi dal Comune a decidere di inaugurare la prima parte del Lungomare di Gallico che è stata completata prima delle rimanenti, così come bene aveva fatto l’Amministrazione Scopelliti ad inaugurare il Tapis Roulant o altre opere realizzate solo in parte. Seppur parzialmente, infatti, sono tutte fruibili in attesa del completamento definitivo.