Reggio, importante presa di posizione bipartisan nei lavori della Commissione “Città Metropolitana e Decentramento”

palazzo san giorgio1Nell’elaborazione e nello sviluppo di proposte sul tema dei trasporti, il Vicepresidente Emiliano Imbalzano ha inteso porre l’attenzione, informato dal consigliere delegato Riccardo Mauro e dall’assessore Agata Quattrone, sul disegno di legge trattato in questi giorni presso il Consiglio Regionale sul TPL e sul bacino unico regionale. “Appare evidente che, concordi tutti i Consiglieri, non si stia tenendo, al momento, in debita considerazione il comma 44 della legge Delrio 56/14 che regola come funzione fondamentale della Città Metropolitana la mobilità e la viabilità. La posizione del comune capofila, del Sindaco e dell’Amministrazione Falcomatà, è rappresentativa dei legittimi interessi dell’intero territorio provinciale, di tutti i 97 comuni”, ha dichiarato il consigliere Imbalzano. Il vicepresidente Emiliano Imbalzano ha poi affermato “così procedendo si potrebbero ledere i principi che ispirano la legge che intende che ad occuparsi di alcuni servizi fondamentali, funzionali ed ottimali al cittadino sia l’ente prossimale, la Città Metropolitana appunto, e poi è stato posto in votazione un documento che invita il Presidente del Consiglio Nicola Irto, reggino ed attento a queste tematiche, e per suo tramite a tutti i consiglieri regionali della provincia reggina, a difendere con forza una posizione che se non riconosciuta, oltre che potenzialmente “contra legem”, potrebbe rivelarsi di incredibile nocumento per tutta la provincia di Reggio Calabria”. “Significativa la prova di maturità di tutti i Consiglieri di minoranza che hanno votato positivamente l’indirizzo dell’Amministrazione Falcomatà espresso dal consigliere delegato alla Città metropolitana Riccardo Mauro”, ha concluso il consigliere Imbalzano.