Reggio, il 3 e 4 dicembre i lavoratori del Consorzio Industriale saranno in sciopero

mobilitazione dei lavoratoriIl 3 e 4 dicembre i lavoratori del Consorzio Industriale di Reggio Calabria saranno in sciopero al fine di sollecitare l’attenzione sulla grave situazione di crisi di liquidità dell’Ente che non paga da 8 mesi gli stipendi ai dipendenti i quali – al fine di garantire i servizi essenziali alle imprese insediate – continuano comunque a prestare il proprio servizio. “La Regione appare disorientata e indecisa- comunica Barbara Fontana, responsabile territoriale O.S. FINDICI- su come portare avanti il processo di riforma di accorpamento delle ASI Calabresi, di cui alla Legge n. 24/2013, continuando a non mettere tra le priorità della politica regionale la predisposizione di un piano industriale a cui dare attuazione tramite i Consorzi . Nessuna iniziativa seria, Z.E.S. compresa- continua Fontana- può prescindere dal riconoscere il ruolo dei Consorzi che negli anni hanno, contando solo sulle loro forze, rafforzato e realizzato i servizi presenti negli agglomerati, il cui il più importante, per la provincia di Reggio, è quello di Gioia Tauro che rappresenta il punto strategico e di forza per dare impulso all’intera economia calabrese”, conclude.