Reggio, firmato il contratto per la progettazione esecutiva del Liceo Musicale di Cinquefrondi

Liceo Musicale CinquefrondiL’iter per la costruzione del Liceo Musicale di Cinquefrondi ha concluso un’altra significativa tappa. Si tratta della firma del contratto per la progettazione esecutiva dell’opera affidata, a conclusione dell’iter di gara, al Raggruppamento Temporaneo tra l’impresa esecutrice dei lavori, la Società Cooperativa C.P.L Polistena di San Giorgio Morgeto, e il raggruppamento di progettisti composto dalla società di ingegneria “Gruppo Renzo s.r.l.” e dagli architetti Cosimo Raffaele Zangari, Domenico Auddino, Massimo Mortelliti e Donato Pettorusso. Il contratto è stato firmato del dirigente della Provincia Architetto Giuseppe Mezzatesta e del titolare della società aggiudicataria dell’appalto integrato finanziato dall’Istituzione intermedia con 2,5 milioni di euro. All’adempimento hanno assistito il presidente Giuseppe Raffa, l’assessore alla Legalità e alla Cultura, Eduardo Lamberti Castronuovo, il consigliere Giuseppe Longo, il vice segretario generale dell’Ente di palazzo “Corrado Alvaro”, Paolo Morisani. Nei prossimi trenta giorni dovrà essere predisposto il progetto esecutivo ed i lavori, secondo le previsioni, dovrebbero iniziare entro il primo trimestre del prossimo anno. Il nuovo plesso scolastico sarà composto da un corpo principale e da un secondo che sarà realizzato in una seconda fase. Nel primo saranno collocati tutti gli spazi didattici, amministrativi e un auditorium; il secondo, invece, ospiterà il convitto, nuove aule didattiche, i locali per la ristorazione ed altri servizi. Il settore per la didattica sarà costituito da 10 aule di oltre 50 mq; da sette laboratori insonorizzati; da un laboratorio di informatica; e da due sale insonorizzate rispettivamente per la regia e per la registrazione.

Il plesso prevede anche degli spazi per la didattica all’aperto. “La corte interna – secondo l’elaborato tecnico – sotto diversi aspetti può essere considerata il cuore del progetto,attorno ad essa si articolano le varie funzioni del plesso scolastico, ed essa stessa assume il ruolo di uno spazio polivalente in cui sono inserite delle piccole isole a verde con alberature ornamentali per la regolarizzazione del microclima interno. Sia al piano terreno che al primo – sempre secondo l’elaborato tecnico – su di essa si affacciano gli spazi distributivi e quelli comuni per mezzo di vetrate. Questo spazio oltre ad assumere il ruolo di moderatore climatico, può essere utilizzato come aula all’aperto nelle stagioni in cui il clima è mite, godendo del rinfrescamento che si viene a creare naturalmente. Una scuola sostenibile non è solo una scuola salubre, accogliente, sicura e rispettosa dell’ambiente, ma anche un luogo in cui far crescere e sviluppare con senso di responsabilità, la sensibilità ecologica”. Il Liceo Musicale di Cinquefrondi, istituito nel 2002, all’inizio dell’anno scolastico in corso si è trasferito nel presso che ospitava le elementari “Corrado Alvaro”, ristrutturato grazie all’intervento della Provincia voluto dal presidente Giuseppe Raffa. Si tratta di una soluzione provvisoria in attesa della realizzazione della nuova sede. “Investire nella cultura e nella formazione dei giovani – ha detto il presidente Raffa nel corso della firma del contratto – è la migliore risposta che gli enti territoriali possono dare alle incertezze del momento e al futuro sviluppo sociale delle nostre comunità. Dopo il trasferimento di settembre nei locali dell’ex elementare, la firma del contratto segna un altro significativo passo in avanti per assicurare alla popolazione scolastica la possibilità di studiare in locali idonei alle discipline didattiche e sicure, sia dal punto di vista strutturale che igienico sanitario”.