Reggio, Falcomatà e Neri alla Corte dei Conti per l’esame sullo stato di attuazione del piano di riequilibrio

Foto Giorgianni (1)Nella mattinata di domani, venerdì 4 dicembre, il Sindaco Giuseppe Falcomatà, l’Assessore al Bilancio Armando Neri, i Dirigenti dei Settori Finanze e Tributi e i Revisori dei Conti del Comune di Reggio Calabria, saranno ricevuti a Catanzaro dalla Sezione Regionale delle Corte dei Conti per l’esame sullo stato di attuazione del piano di riequilibrio, varato dai Commissari per fronteggiare lo stato di predissesto determinato dalle precedenti gestioni finanziarie.

FRYDERYK GIORGIANNI è nato nel 1994 a Kozienice, in Polonia, nella regione della Mazovia, in una famiglia di artisti. La madre, Ewa Dąbrowska, è una apprezzata ceramista mentre il padre, Carlo Giorgianni, è ricordato come uno dei più importanti e originali pittori messinesi. I suoi genitori gli hanno dato i nomi di due celebri musicisti: Fryderyk – come Chopin, il massimo compositore polacco – e Amadeusz, come il grande Mozart. Lui non ha deluso le loro aspettative, mostrando un particolare e precocissimo talento musicale. La sua formazione è avvenuta nella prestigiosa Scuola Statale di Musica “Oskar Kolberg” di Radom (Polonia), dove ha completato il primo livello d’istruzione nel 2007 e il secondo livello nel 2013, diplomandosi brillantemente in Violino sotto la guida del maestro Wojciech Dąbek. Nel 2013 si è trasferito a Messina e si è iscritto al Conservatorio “Arcangelo Corelli” – Istituto Superiore di Studi Musicali, dove oggi sta per conseguire il Diploma Accademico in Violino (indirizzo compositivo-interpretativo) nella classe del maestro Antero Arena. Agli studi accademici condotti in Polonia e in Italia ha affiancato la frequenza di Master Classes e corsi di perfezionamento tenuti da violinisti di calibro internazionale, quali Alina Komissarova (Primo Violino e Spalla dell’Orchestra Reale di Copenaghen), Zbigniew Pilch (esperto di musica barocca), Wiesław Kwaśny (allievo del celebre Itzhak Perlman), Piotr Pławner (vincitore del Concorso Internazionale “Henryk Wieniawski” 1991, il concorso per Violino più prestigioso al mondo) e, per ultimi, i noti violinisti e didatti italiani Franco Mezzena e Nancy Barnaba.

Si è affermato in diversi concorsi nazionali e internazionaliinvito concerto (1), tra cui il Concorso Internazionale di Musica “Juliusz Zarębski” (Łomianki, Varsavia 2004) e il Concorso Inter-Regionale per le Scuole di Musica di secondo livello (Łòdź 2012). Nel 2015 al Concorso Musicale Internazionale “Placido Mandanici” (Barcellona P.G.) ha ottenuto il Primo Premio assoluto nella Categoria E – sezione Archi, e si è esibito come solista nel concerto finale dei vincitori tenutosi nello storico Teatro Mandanici. Nonostante sia ancora giovanissimo, svolge una interessante carriera artistica in Italia e all’estero sia come solista che in formazioni da camera e con l’orchestra. Nel 2010 si è esibito in Ucraina nella XVI edizione del Festival Stravinskij. Sempre nel 2010 è stato Primo Violino e Spalla dell’orchestra nella serata d’inaugurazione della grande Sala da Concerti della Scuola di Musica di Radom (Polonia), dove ha suonato alla presenza del celebre compositore polacco Krzysztof Penderecki ricevendo da lui un particolare apprezzamento. Nello stesso ruolo di Primo Violino e Spalla dell’orchestra si è esibito con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Corelli di Messina nel 2014 e nel 2015 al Palazzo della Cultura “Antonello da Messina”. Nell’ultima manifestazione (ottobre 2015) ha suonato sotto la direzione del maestro Bruno Cinquegrani in un apprezzatissimo concerto che ha visto la partecipazione di Franco Mezzena come violino solista. Il suo repertorio spazia dal Barocco (Vivaldi, Bach) al Classicismo (Mozart, Beethoven), all’Età Romantica (Paganini, Beriòt, Mendelssohn, Brahms, Bruch, Sarasate) e Moderna (Kreisler, Wieniawski, Piazzolla, Pärt). Attualmente si perfeziona con Francesco Manara, Primo Violino dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.