Reggio, donato un defibrillatore al Liceo “A.Volta” [FOTO]

Defibrillatore (1)Stamani, presso il salone “N.Calipari” della Questura di Reggio Calabria, organizzato dalla VGPS (Vecchia Guardia di Pubblica Sicurezza), ha avuto luogo il convegno  sul tema: “VGPS – chi eravamo, chi siamo”. Al tavolo della presidenza, oltre a Vincenzo Leone, moderatore  e “numero uno” della VGPS,  Raffaele Grassi,  Questore di Reggio Calabria, Angela Maria Palazzolo, direttore scolastico del liceo scientifico “A.Volta”, Aldo Festini,  dirigente superiore della Polizia di Stato, Francesco Massara dirigente nazionale Acli e Achille Concerto,  medico, saggista e scrittore. Di fronte ad una sala gremita in ogni ordine di posti, anche per la presenza di alcune prime classi di studenti del suddetto liceo, ha aperto i lavori. Il Questore di Reggio Calabria Raffaele Grassi il quale, oltre agli apprezzati saluti di circostanza, ha affrontato una variegata analisi su tematiche inerenti  il vecchio corpo delle guardie di p.s.  soffermandosi, altresì, sia sulla meritoria opera al servizio dei bisognosi dell’attuale vgps, formata appunto da ex appartenenti alla Polizia di Stato, che su attuali questioni prettamente sociali indirizzate soprattutto alla “nuova guardia”, ovvero verso gli studenti presenti in sala che hanno accolto il messaggio con grande entusiasmo. Salvatore Patanè, presidente onorario della VGPS  e già capo della locale Squadra Mobile negli anni ’80, che avrebbe dovuto partecipare all’importante incontro, considerata la sua assenza per motivi strettamente personali, ha salutato i convenuti – tra cui molti ex suoi collaboratori presenti in sala – attraverso un video fatto recapitare  ai responsabili della VGPS. Successivamente hanno preso la parola gli altri componenti il tavolo della presidenza che si sono soffermati con professionalità, ma anche con estrema chiarezza e dovizia di particolari, ognuno per la parte di competenza, soprattutto su concetti concernenti la solidarietà ed il rispetto verso il prossimo, binomio gratificante in una società che in assenza di tali prerogative rischierebbe di andare alla deriva. Al termine dell’evento, la VGPS ha donato  un defibrillatore ai ragazzi dell’istituto liceo scientifico che pur provvisto di attrezzatissime palestre era privo, sino ad oggi, dell’importantissima apparecchiatura.