Reggio, degrado in via Vecchia Nazionale: la denuncia dell’associazione “Cittadini” [FOTO]

Cittadini (1)“Come “cittadini” siamo lieti di ricevere buone nuove, per la nostra città, originate da percorsi posti in essere nel passato, da precedenti amministrazioni, e concluse dall’attuale: importante è il beneficio che ne deriva per tutta la comunità cittadina! E ancor più come Cristiani non disdegniamo il monito “Dai a Cesare quel che è di Cesare” col quale si sottolineano i doveri terreni, giuridico amministrativi, ai quali non ci si può e non ci si deve sottrarre per rendere ordinata e civile la quotidianità vivibile della città e obbedendo, altresì, alla spirituale coscienza individuale. La nostra associazione ha reso concreto il senso e il fine coi quali si è costituita, infatti molti cittadini, ormai, riferiscono a noi per dialogare con le istituzioni alle quali esponiamo ciò che è di loro competenza”, scrive in una nota la presidente dell’Associazione “Cittadini” Paola Roschetti. “Ci perviene, a tal proposito, una richiesta d’aiuto dalla periferia versante ionico, “Occhio Di Pellaro”, dove un gruppo di abitanti utenti, sulla Via Vecchia Nazionale, si ritrovavano a vista, sotto le finestre delle proprie abitazioni, una discarica di varia natura nonché liquame a cielo aperto che declina fino al mare! Cogliamo questa segnalazione -prosegue- come tante altre, per portar voce dalle periferie troppo spesso abbandonate, mostrando quanto sia poco igienico e decoroso il paesaggio presentato nelle foto della zona citata, e dall’altra parte esortiamo gli stessi cittadini ad usare corretti e civili comportamenti, doverosi verso tutta la comunità al fine di rendere dignitoso e salutare sia l’ambiente che la vita di ogni individuo proiettato nel “Terzo Millennio”! Certi dell’immediata presa visione di quanto denunciato – conclude- ci auguriamo solerti interventi da un’attenta ed efficiente amministrazione del bene comune cittadino”.