Reggio, costituzione del comitato di sorveglianza del Pon Metro

organismo intermedio “Per la prima volta la città di Reggio Calabria diventa organismo intermedio di gestione dei fondi comunitari, divenendo di fatto artefice del proprio presente. Oggi infatti, siamo in grado di proporre interventi strategici per la città nell’ambito di una visione complessiva in chiave europea e in funzione dei fabbisogni specifici del territorio individuati nel corso di questo lungo anno di programmazione e studio“. E’ quanto dichiara da Roma, l’assessore alle Politiche Comunitarie e Welfare , Giuseppe Marino, appena arrivato nella capitale insieme al Dirigente Francesco Barreca per prendere parte ai lavori di insediamento del Comitato di Sorveglianza che ha il compito di accertare l’efficacia e la qualità dell’attuazione del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 (PON METRO). A meno di due settimane della presentazione da parte dell’Agenzia per la Coesione Territoriale delle strategie di sviluppo urbano sostenibile per la programmazione 2014-2020, si è delineata concretamente una agenda urbana che individua nelle città metropolitane, tra cui Reggio Calabria , un ambito cruciale per cogliere la sfida di crescita intelligente, inclusiva e sostenibile poste dalla Strategia Europa 2020. “Il nostro programma” aggiunge Marino “si focalizza sulla promozione di pratiche e progetti di inclusione sociale per segmenti di popolazione e quartieri in maggiori condizioni di disagio, oltre che attraverso l’applicazione di soluzioni “ intelligenti” per ottenere migliori servizi urbani e di vivibilità per i reggini : dalla mobilità ai servizi digitali”. “La nostra agenda urbana è partita dal basso” conclude l’assessore, salutando i cronisti prima di accomodarsi al tavolo dei lavori “attraverso la co-pianificazione e co-progettazione della nostra città, abbiamo oggi un quadro chiaro e immediatamente operativo che ci permette di intervenire con priorità consentendo l’attivazione degli interventi nel momento in cui arrivano le risorse”. La dotazione complessiva del Pon Metro per le 12 città metropolitane sfiora infatti i 900 milioni di euro, di cui 85 milioni destinati a Reggio Calabria, distribuiti su piu’ assi e interventi. Risorse che rafforzeranno il ruolo della città e dell’area metropolitana.