Reggio, arriva MyCultuREC: la cultura a portata di un’app [FOTO E VIDEO]

Innovazione: di questo si è parlato presso il Museo Diocesano di Reggio durante la presentazione della nuova app MyCultuREC, che aiuterà a rendere migliore la fruizione dei beni culturali nei musei italiani

myculturerec app musei  (3)MyCultuREC è la nuova app presentata stamane presso il Museo Diocesano di Reggio Calabria. Grazie a questa innovativa applicazione, la fruizione dei beni culturali all’interno dei musei italiani diverrà più agevole. A realizzare il dispositivo di realtà aumentata, l’azienda RecLife, spinoff dell’Univesità Mediterranea di Reggio, grazie ai contributi erogati dal Talent Lab- spinoff di CalabriaInnova.

Un progetto calabrese, realizzato in Calabria, che permette, grazie alla potenza della realtà aumentata, di fare una foto ad uno dei beni culturali presenti nei musei partner e scoprire a seguito video, fotografie, informazioni aggiuntive sull’opera e sull’autore, e addirittura rivivere la propria visita al museo da casa.

myculturerec app musei  (4)Presenti alla conferenza stampa odierna, Sua Eccellenza Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, il direttore del Museo Diocesano Lucia Lojacono, il project manager di CalabriaInnova Antonio Mazzei, il Prorettore della Mediterranea Claudio de Capua, Domenico Ursino, Prorettore delegato all’informatica dell’Università Mediterranea, Mariacarla Lugarà, CEO di RecLife, e Paolo Lo Giudice che per RecLife ha curato la realizzazione dell’app.

Un’app già disponibile sul Play Store di Android e presto anche sull’Apple Store. Video, descrizioni, link esterni, informazioni utili su quella determinata opera fotografata, un “revival” della propria visita al museo con un indice contenente tutte le date delle visite fatte: tutto questo è MyCultuREC, grazie a cui anche il Museo potrà inviare ai suoi visitatori informazioni e aggiornamenti su eventi, nuovi allestimenti, mostre, basandosi su dati aggiornati riferiti, tra le altre cose, agli interessi degli utenti.

“La tecnologia ci consente di porci un passo avanti tramite un’applicazione che viene scaricata con una semplicità incredibile”, ha affermato ai microfoni di Strettoweb Paolo Lo Giudice, che stamane ha fornito un’anteprima della nuova app.