Reggio, annullati i domiciliari per De Gaetano. I legali sperano nella valutazione del riesame

Nino De GaetanoCi auguriamo che l’accoglimento delle nostre tesi difensive da parte della Suprema Corte, sotto il profilo della sussistenza delle esigenze cautelari, possa favorire una diversa valutazione da parte dei giudici reggini sulla necessità che il nostro assistito permanga a soffrire una ingiustificata carcerazione preventiva“. Lo dichiarano in una nota gli avvocati Danilo Leva e Antonello Madeo, difensori di Nino De Gaetano, ex assessore e consigliere regionale finito ai domiciliari nell’inchiesta Rimborsopoli sulla gestione dei fondi consiliari. La Corte di Cassazione ha annullato con rinvio il provvedimento con il quale il Tribunale del Riesame di Reggio aveva confermato gli arresti domiciliari per l’ex assessore. Sempre ieri era stato notificato il decreto di fissazione del giudizio immediato, “circostanza che ha di fatto impedito l’imminente scarcerazione di De Gaetano per scadenza termini“, rilevano i legali. La parola tornerà dunque al Tdl reggino per una nuova pronuncia.