Polistena (Rc): riparte la programmazione della Residenza Teatrale della Piana “del Bello perduto”

Lunedì 21 Dicembre la Compagnia TeatroP in scena all’ Auditorium Comunale con”Merenda stregata”

merenda_stregataOffrire teatro ai fanciulli e alle loro famiglie, rispolverando la magia delle fiabe e tutti i buoni insegnamenti che esse contengono: con questo originale obiettivo riparte, lunedì 21 dicembre, “Teatro Famiglie”. Il particolare cartellone pensato per sei appuntamenti fino a maggio prossimo, e proposto a Polistena dalla “Residenza Teatrale della Piana”, è giunto alla sua quarta edizione, segno evidente che la sperimentazione voluta dal gruppo guidato dal direttore artistico Andrea Naso non solo ha creato buoni frutti negli anni, ma ha dato vita ad una tradizione ormai consolidata che di volta in volta riscuote sempre maggiore apprezzamento. Si parte lunedì alle 17, con lo spettacolo “Merenda stregata” della compagnia TeatroP, per un’avventura giocosa che nel corso dei mesi offrirà intrattenimento sano e svago creativo, all’insegna però di una interazione sempre viva tra palcoscenico e famiglie, come in una sorta di ambito goliardico e pedagogico permanente che non finisce con la recitazione ma prosegue nella vita di tutti i giorni. I bambini e le famiglie protagoniste di un “dialogo possibile”, in un momento nel quale si avverte l’urgenza del ritorno ad una dimensione che problematizzi l’uso esasperato della tecnologia e integri meglio il fanciullo con i percorsi educativi offerti dalla scuola. Nell’opera in programma lunedì prossimo il lievito delle 2 ore passate a teatro sarà costituito dall’educazione alle buone pratiche alimentari, ma altri temi monografici – quali la Calabria raccontata dai burattini e da Giangurgolo o i buoni sentimenti descritti da un’ironica Cenerentola – verranno di volta in volta sviscerati, sempre all’insegna della leggerezza e della recitazione di qualità. La kermesse aperta ad un pubblico dai 5 anni in su sarà come al solito proposta nell’auditorium polistenese, diventato in questi anni – grazie al lavoro della compagnia Dracma che gestisce la “Residenza” denominata “Del Bello Perduto” – fucina di produzioni di qualità autogestite, palcoscenico prestigioso per le principali compagnie regionali e punto di riferimento anche per attori di caratura nazionale, nell’ambito di un insieme di attività che avvicinano i cittadini della Piana di Gioia Tauro al teatro anche attraverso seminari, corsi di formazione, educazione alla scena e l’annuale cartellone che sta per essere definito. Il “Teatro Famiglie”, che gode della collaborazione del ministero per le Attività culturali, la Regione Calabria e il comune di Polistena, sperimenta quest’anno una doppia partnership con due realtà imprenditoriali locali – la pasticceria Sirò, rinomata per le sue produzioni di origine biologica, e la ditta Prestileo Giocattoli – che offriranno ai bimbi gustose merende bio, al termine di ogni spettacolo, e sconti del 10% per l’acquisto di giochi, esibendo il biglietto che, per ogni appuntamento, ha un costo di 5 euro.