Parco d’Aspromonte, domani la presentazione del percorso per l’ottenimento della Carta Europea per il Turismo Sostenibile

Parco AspromonteSarà presentato domani, venerdì 11 dicembre alle ore 15.00, presso la Sala Conferenze della Provincia di Reggio Calabria, l’avvio, da parte dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, dell’importante percorso per l’ottenimento della Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette (CETS), strumento metodologico e certificazione che permette una migliore gestione dello sviluppo del turismo sostenibile nelle aree protette. La CETS è coordinata da EUROPARC Federation, col supporto delle sezioni nazionali della federazione (come Federparchi-Europarc Italia) e la sua acquisizione da parte dei parchi è fortemente auspicata da parte del Ministero dell’Ambiente, che ha scelto di supportare questo Ente nel percorso di acquisizione. L’obiettivo è la tutela del patrimonio naturale e culturale e il continuo miglioramento della gestione del turismo nell’area protetta a favore dell’ambiente, della popolazione locale, delle imprese e dei visitatori. L’elemento centrale della Carta è la collaborazione tra tutte le parti interessate a sviluppare una strategia comune ed un piano d’azione per lo sviluppo turistico ed è questo lo spirito con il quale l’Ente Parco presenta domani la CETS e il percorso che dovrà essere compiuto per la sua acquisizione. Il processo dovrà necessariamente coinvolgere gli attori del territorio,  enti, associazioni, istituzioni, imprese e cittadini che a qualunque titolo operino nel settore del turismo, perché solo attraverso un’azione coordinata potranno raggiungersi obiettivi importanti. Al Forum saranno presenti il Presidente Giuseppe Bombino, il Direttore Tommaso Tedesco e il Consigliere provinciale nonché componente del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Francesco Cannizzaro; per  Federparchi parteciperanno il componente della Giunta della Federazione, nonché Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra e l’esperto CETS Lorenzo Bono,  che entrerà nello specifico della Carta Europea; sarà inoltre presente, come precursore del percorso, il Presidente del Parco Nazionale del’Appennino Lucano, Val d’Agri Lagonegrese, Domenico Totaro. Il forum consentirà un ampio dialogo tra tutti gli intervenuti nello spirito di crescita e di collaborazione proprio della Carta Europea, ottenibile soltanto attraverso la volontà e l’impegno di tutti gli attori coinvolti. La Cets è una grande opportunità per il Parco e per il territorio, per dare maggiore valore alle iniziative messe in campo fino ad oggi sul turismo sostenibile e per sperimentarne di nuove, entrando a far parte di una rete di eccellenza europea.