Pallavolo A2, si infrange al tie break il sogno della Golem Palmi [FOTO]

PALMI - Golem PalmiSi infrange al tie break il sogno della Golem Palmi di conquistare la vittoria contro l’Entu Olbia. Un incontro che rassomiglia al copione di un thriller quello che va in scena alla palestra provinciale “Mimmo Surace” di Palmi, tra Golem Palmi ed Entu Olbia. Dopo essere state sopra per due set a zero, le ragazze del presidente Massimo Salvago si arrendono alla perentoria rimonta delle ospiti che dopo un match tiratissimo, durato 2 ore e 17 minuti, espugnano Palmi per tre set a due. Un peccato per Ilaria Speranza e compagne che nella prima parte di gara sciolinano una ottima pallavolo, annullano le differenze in classifica con l’Olbia (terza prima della partita di Palmi) e danno l’impressione di poter fare propria la partita. Un sogno cullato ma non realizzato perché la squadra di coach Iosi è brava a restare in partita anche sotto di due set, a rimontare fino al due pari, per poi siglare una insperata vittoria al quinto set. Sugli scudi per l’Entu Olbia, Natalia Guadalupe Brussia che mette a referto ben 31 punti, una enormità, prendendosi anche la soddisfazione di mettere a terra la palla decisiva per l’aggiudicazione dell’incontro. In doppia cifra anche Adriana Vilcu (14 punti), Mirtha Esteban Correa (11 punti) e Alessandra Camarda (10 punti). Per la Golem Palmi ancora una volta la top scorer è Ramona Aricò che di punti ne sigla in totale 21. A ruota la peruviana Carla Cotito Rueda, per lei a referto 18 punti. In doppia cifra vanno anche Ilyana Petkova con 12 punti e l’altra centrale Ludovica Guidi con 10 punti. Partono meglio le padroni di casa che prendono subito il largo nel corso del primo set grazie alla verve della Rueda e della Aricò. Il primo parziale, dopo una parziale rimonta delle ospiti guidata dalla Vilcu, si chiude 25/22 per la Golem. Secondo set quasi in fotocopia con la Golem avanti e l’Olbia ad inseguire a poche lunghezze grazie ai punti della Correa, della solita Brussia e della Vilcu. Il 25/23 finale, chiuso dalla Guidi, sancisce la superiorità momentanea delle calabresi. Le ospiti non ci stanno e reagiscono trascinate dalla Brussia in giornata di grazia. Il terzo e il quarto parziale sorridono così all’Entu Olbia, che alza il muro, non molla niente in ricezione e che chiude rispettivamente 20/25 e 18/25. Il tie break è illusorio per la squadra di casa che scappa via fino al 9/5 grazie ad una sontuosa capitana Ilaria Speranza e ai punti della Petkova. Poi la rimonta delle ospiti grazie alla solita Brussia come nel peggiore degli incubi si materializza nel rush finale e le ospiti chiudono in festa grazie al 13/15 finale. Per la Golem arriva comunque un punto che smuove la classifica dopo una serie di risultati negativi che avevano caratterizzato gli ultimi incontri.

Tabellino:

GOLEM SOFTWARE PALMI – ENTU OLBIA 2-3 (25-22, 25-23, 20-25, 18-25, 13-15) – GOLEM SOFTWARE PALMI: Rueda Cotito 18, Petkova 12, Tomaselli 1, Aricò 21, Speranza 8, Moncada 3, Guidi 10, Bortolot, Quiligotti (L), Moretti 9. Non entrate La Rosa, Barbagallo. All. Kroumov. ENTU OLBIA: Brussa 31, Valpiani, Correa Esteban 12, Gili, Caboni, Degortes (L), Vilcu 14, Giuliani, Rebora 9, Camarda 10. Non entrate Fezzi. All. Iosi. ARBITRI: , . NOTE – durata set: 28′, 32′, 32′, 27′, 18′; tot: 137′