Palermo: omicidi e nuovi assetti nelle cosche, 3 arresti

I destinatari dei nuovi provvedimenti sono accusati dell’omicidio di Salvatore Sciacchitano e del tentato omicidio di Antonino Arizzi

Ros carabinieriI carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Palermo hanno eseguito altre tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del Tribunale di Palermo su richiesta della Dda. I destinatari dei nuovi provvedimenti, gia’ detenuti, sono accusati dell’omicidio di Salvatore Sciacchitano e del tentato omicidio di Antonino Arizzi, nonche’ di detenzione e porto delle armi utilizzate per commettere l’agguato: nel dettaglio si tratta del boss Salvatore Profeta, 70 anni, ritenuto il mandante insieme a Natale Giuseppe Gambino, Antonino Profeta, 26 anni, e Francesco Pedalino, 37 anni, quali esecutori materiali (a quest’ultimo viene anche contestato il reato di partecipazione ad associazione mafiosa). Il Gip ha inoltre convalidato i fermi di Giuseppe Greci, Natale Giuseppe Gambino, Gabriele Pedalino, Domenico Ilardi, Lorenzo Scarantino e Francesco Urso.