Musica e arti visive si intrecciano per il Jazzy Christmas di Roccella Jazz Festival

ches_smith_ecm-264 (1)Musica e arti visive si intrecciano per il Jazzy Christmas di Roccella Jazz Festival. Domenica 27 dicembre, dalle ore 21, presso l’Auditorium Comunale, un importante doppio appuntamento: Tai Small Crowd – Tai No-Orchestra, una produzione originale a cura di Roberto Masotti e, a seguire, in anteprima europea, Ches Smith, Craig Taborn e Mat Maneri, presenteranno il nuovo progetto The Bell in anteprima europea.  Una piccola folla questa TAI NO-ORCHESTRA, un organico che tenta di far galleggiare su immaginarie mappe musicali i propri oggetti, strumenti acustici o elettronici e visioni e colori. I componenti si cimentano in improvvisazioni più o meno estreme. Tai Small Crown sarà presentato in conferenza stampa lo stesso 27 dicembre alle ore 12.30, presso l’ex Convento dei Minimi. Alle ore 22, sul palco dell’Auditorium Comunale, la scena sarà invece del nuovo trio tutto newyorkese capitanato dal percussionista Ches Smith, con Craig Taborn e Mat Maneri, che presenterà The Bell, il nuovo progetto targato ECM. Una scrittura ipnotica, con una fusione di melodie riflessive e ricche di tessiture armoniche. Mat Maneri, sarà inoltre protagonista al mattino, dalle 10 alle 12.30 presso l’ex Convento dei Minimi, di una master class dedicata agli strumenti ad arco.  Per gli appuntamenti di Jazz al Convento, alle 18, Filippo Cosentino, tra i più apprezzati chitarristi italiani, si esibirà in solo. Cosentino si contraddistingue per l’uso di strumenti acustici (chitarra acustica e chitarra acustica baritona) e per la ricerca musicale che caratterizza sia le sue composizioni che il suo fraseggio sempre ricco di melodia e dalle influenze mediterranee. Infine, sempre all’ex Convento dei Minimi, dalle 9.30, sarà aperta la mostra-concorso fotografico dal titolo emblematico Roccella Jazz Ten Years After.  Giornata ricca di eventi anche il 28 dicembre: Greta Panettieri, Roberto Cecchetto Core Trio, Massimiliano Papetti e Giacomo Milesi, presentazioni di libri e ancora appuntamenti con la fotografia.

ches_smith_ecm-296 (1)