Motta S.G. (Rc), il vice sindaco: “i lavori sulla SS106 hanno consentito di adeguare il tratto Reggio–Melito”

Anas (1)I lavori di messa in sicurezza della SS 106 hanno consentito di adeguare il tratto Reggio – Melito alle esigenze del’intenso traffico, accrescendo i livelli di modernizzazione. “In tale ambito – dichiara il Vice Sindaco Giuseppe Benedetto, Delegato ai Lavori Pubblici – l’Amministrazione del Comune di Motta San Giovanni ha seguito con particolare attenzione i lavori e la loro esecuzione, contribuendo in un rapporto sinergico con i tecnici ANAS ad individuare criticità e prospettando soluzioni a tutto vantaggio della sicurezza. Infatti sin dall’inizio è stata dedicata tanta attenzione ai progetti ed a quelle modifiche che avrebbero potuto consentire una viabilità migliore per tutti, ma in particolar modo per l’abitato di Lazzaro che è attraversato dalla SS 106, unica e sola strada che unisce Reggio alla parte Ionica, e che di conseguenza comporta un traffico notevole. Esprimo -continua Benedetto- particolare soddisfazione per l’attenzione e per gli effettivi riscontri positivi che possiamo rilevare da parte dell’ANAS, rappresentata in tale occasione dall’Ing. La Penta, dall’Ing. Pirrotta e dal Geom. Carditello, che ringrazio per il lavoro fin qui prodotto. Le numerose riunioni e richieste che si sono succedute in questi anni, oggi si concretizzano in due importanti progetti di miglioramento della viabilità di Lazzaro, nello specifico il primo riguarda la realizzazione di una rampa di collegamento tra la rotatoria Lazzaro Centro e la viabilità comunale che porta dalla Stazione al mare ed il secondo riguarda la realizzazione dello svincolo di Sant’Elia, popolosa contrada dove è ubicata anche una Scuola molto frequentata. Nella giornata di ieri presso la sede Anas di Reggio Calabria si è svolta una riunione tecnico-amministrativa, per parlare di questi interventi ed organizzare i passaggi successivi e necessari. L’incontro è stato utile anche per puntualizzare ulteriori esigenze ; è urgente  - sostiene Benedetto- che la zona di Capo dell’Armi sia attenzionata con un’adeguata illuminazione che renda più sicuro quel tratto di strada e che ANAS inserisca, nei nuovi interventi programmati, un’ attività, concertata col Comune, di adeguamento dell’impianto di pubblica illuminazione già esistente, la SS 106 è a servizio di migliaia di veicoli al giorno e non solo degli abitanti di Lazzaro e Motta , a tal fine produrremo la documentazione necessaria per trovare insieme ai dirigenti Anas una soluzione a tali criticità”.