Messina, via Tommaso Cannizzaro: sul suolo pubblico l’Amministrazione fa squadra coi commercianti

Il Tar sblocca la situazione di stallo sotto il profilo amministrativo, ma i tempi restano lunghi

tar di cataniaNuovi sviluppi si sono registrati a Catania in occasione dell’udienza del Tar in merito al ricorso d’urgenza presentato da alcuni cittadini contro il provvedimento del Comune di Messina che ha eliminato gli stalli per il parcheggio delle auto sul marciapiede della via Tommaso Cannizzaro, nel tratto a monte della via XXIV Maggio. Il ricorso, a detta degli esercenti, è stato l’ultimo ostacolo – in ordine cronologico – in una battaglia che va avanti da 13 anni e che concerne l’autorizzazione ai commercianti ad occupare il suolo pubblico per le proprie attività. L’organo di giustizia amministrativa ha rimandato la questione direttamente alla fase di merito, per cui almeno un altro anno di attesa è preventivato. La battaglia, portata avanti da Confesercenti e dal consigliere circoscrizionale Daniele Travisano, ha trovato il sostanziale supporto degli assessori Panarello e Pino.