Messina, oltre la disabilità: il presepe di Nino Scuderi alla Chiesa di S. Antonio

Il giovane messinese ha allestito il simbolo della Natività

presepe nino scuderi basilica s antonioUna passione coltivata da tempo. Lo studio di un’arte sotto l’egida di Gigi Genovese, maestro incontrastato. E tanta, tanta creatività. Così Nino Scuderi, classe 1978, affetto da sordità, ha dimostrato come i disabili possano essere artisti e creatori straordinari nella società contemporanea, capaci di rompere lo schermo di pregiudizi e di produrre capolavori suggestivi. Il suo amore per i presepi lo aveva portato ad allestire piccoli inni alla Natività a Casa Serena. Quest’anno il santo di qualità presso la Basilica di S. Antonio. Il frutto del suo lavoro può essere giudicato da fedeli e curiosi con una semplice visita al santuario, aperto ogni giorno dalle 7 alle 12 e dalle 16.30 alle 18.30.