Messina, oggi pomeriggio il battesimo del museo contadino

L’iniziativa, organizzata da Domenico Gerbasi, si terrà a Castanea. Presenti le autorità civili e religiose

contadini 900I ferri du misteri. E’ questo il nome assegnato al museo etno-antropologico dedicato all’arte rurale contadina dell’area dei Peloritani, un museo che raccoglie 2500 di prestigio sulla tradizione contadina e artigianale della provincia di Messina e che offre in chiaroscuro l’immagine di una Sicilia profonda e popolare, quella dedita ai lavori duri, al sudore della fronte, agli sforzi per sbarcare il lunario col solo ausilio dell’arguzia e della laboriosità. La benedizione di mons. Antonino Isaja aprirà ufficialmente il nuovo corso, presentato dal cav. Domenico Gerbasi, presidente e direttore della realtà. Al suo fianco gli alti papaveri delle istituzioni cittadine: dal Prefetto Trotta al sindaco Accorinti, dal Rettore Navarra al Commissario Romano, senza escludere i rappreppresentanti della Marina Militare, dei Beni Culturali e della Soprintendenza.

[foto d’archivio]