Messina, Maurolico in stato d’agitazione. Gli studenti oggi in assemblea

Le motivazioni sono radicalmente diverse rispetto a quelle degli altri istituti: qui lo spettro dell’occupazione viene agitato per dei problemi logistici e infrastrutturali

foto tratta dai social network

foto tratta dai social network

Le scuole di Messina restano, per usare il linguaggio degli studenti, in “stato d’assedio“. L’ultimo istituto in ordine di tempo a minacciare l’occupazione è il liceo classico Maurolico, laddove i ragazzi hanno manifestato la loro volontà d’agire con azioni dimostrative non meglio precisate. Le proteste, in questo quadro, non hanno nulla a che vedere con le rivendicazioni dei compagni del La Farina. Il Maurolico, infatti, non vuole alzare il tiro contro la Buona Scuola ma contro il trasferimento a Natale di alcune classi nell’ala ex Antonello del Seguenza. Oggi può essere una giornata decisiva: dopo l’assemblea studentesca si terrà il confronto col preside e col commissario della ex Provincia Regionale Filippo Romano. A quel punto si valuterà il da farsi.