Messina: il “nuovo” Museo sarà pronto in estate, ma è polemica sul budget

I lavori sono terminati: la struttura sarà un vanto per la città, purché la Regione apra il portafoglio

museo regionale messinaI lavori sarebbero conclusi, ma prima dell’inaugurazione in pompa magna servono gli opportuni collaudi. Per questa ragione il Museo di Messina, destinato a diventare la seconda esposizione del Mezzogiorno dopo il Capodimonte di Napoli, dovrà ancora attendere prima di aprire i propri battenti e consentire l’esposizione di tantissime opere. La fase due, se così possiamo definirla dopo tre anni di lavori, dovrebbe terminare alla vigilia della stagione estiva, purché non sorgano nuovi intoppi. Intanto dal vertice del Museo giunge un monito alla Regione: la sfida, spiega la direttrice Caterina Di Giacomo, è affascinante ma richiede risorse adeguate, perché è impossibile pensare di andare avanti con lo stesso budget se la struttura diventa sette volte più grande. L’assessore responsabile, Carlo Vermiglio, è avvisato. In settimana dovrebbe visitare il Museo per avere un colloquio chiarificatore proprio con la direzione.