Messina, Giornata internazionale dei disabili: l’Ateneo celebra il convegno

Stamane l’incontro presso il Rettorato, un focus su “Inclusion Matters: Access and Empowerment for People of all Abilities”

convegno disabili unimeIn occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, si è svolto stamane, presso l’Aula Magna del Rettorato, il focus “Inclusion Matters: Access and Empowerment for People of all Abilities”, al fine di promuovere e sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita, valorizzandone le abilità.

Il Prof. Giovanni Tuccari, Prorettore ai Rapporti con l’A.O.U., portando i saluti del Rettore, fuori sede per motivi istituzionali, ha introdotto i lavori, sottolineando l’impegno dell’Ateneo ad andare oltre i termini che la Legge 17 del 1999 impone in merito alle attività che le università italiane devono porre in essere al fine di favorire l’integrazione degli studenti con disabilità durante il loro percorso formativo universitario.

BaradelloLa Prof.ssa Alice Baradello, Delegato dal Rettore alla Disabilità con funzioni di coordinamento, monitoraggio e supporto di tutte le iniziative concernenti l’integrazione delle persone con disabilità e Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA), ha poi voluto ringraziare, per la disponibilità offerta, il Rettore, prof. Pietro Navarra, e il Direttore Generale, prof. Francesco De Domenico. “Questa giornata non rappresenta solo un motivo di riflessione, – ha detto la Baradello – ma anche di approfondimento rispetto alle tematiche trattate. Ogni giorno lavoriamo affinché possano essere risolti tutti i problemi, piccoli e grandi, legati all’inclusione. Per fare ciò l’Università di Messina ha istituito una struttura tecnico/amministrativa di supporto, il Centro Disabilità / DSA, nella cui sede è possibile trovare servizi e tecnologie avanzate messe a disposizione delle persone con disabilità, al fine di predisporre le condizioni e le soluzioni per il raggiungimento della piena integrazione”. Il Centro, che ha sede in via Consolato del Mare (Palazzo Mariani – ex Poste) dispone di ampi locali e si articola in tre principali aree di intervento, Supporto Ausili Tecnologici (SAT), Sportello DSA (in un’aula destinata a convegni e formazione) e Amministrazione e servizi all’utenza.

Nel corso della mattinata si sono susseguiti poi gli interventi di docenti, esperti e le testimonianze degli studenti. Tra i relatori il prof. Giacomo Stella, Ordinario di Psicologia Clinica Università di Modena e Reggio Emilia e Membro del board dell’European Dyslexia Association: “L’Università deve prefiggersi come obiettivi prima quello di individuare e valorizzare le intelligenze e poi riconoscere le disabilità, capirle e offrire gli strumenti e gli ausili necessari ad ogni studente, individualmente, affinché possa sviluppare le proprie potenzialità in pieno e giungere al successo formativo. Questo indirizzo gli Atenei lo devono perseguire attraverso ogni singolo Dipartimento universitario”. In tal senso, l’Ateneo messinese, ha già provveduto ad individuare delle figure di Docenti Referenti, che collaborano col il delegato alle Disabilità, alla risoluzione delle problematiche di natura didattica, logistica e organizzativa che interessano gli studenti con disabilità di ciascun Dipartimento.