Messina fuori dalle Olimpiadi: c’è chi dice no

Interdonato con un’interrogazione urgente chiede all’Amministrazione chiarezza sull’esclusione della città dagli eventi sportivi connessi all’eventuale manifestazione del 2024

LaPresse / Roberto Monaldo

LaPresse / Roberto Monaldo

Ancora uno schiaffo alla Città di Messina, ancora tanta approssimazione ed incuria anche nella gestione dell’immagine della nostra comunità”. Lo afferma il Vice presidente Vicario del Consiglio Comunale di Messina, Nino Interdonato, appresa la notizia che la Città dello Stretto non risulta nell’elenco elaborato dal Comitato Olimpico che sta portando avanti la candidatura di Roma per ospitare le Olimpiadi del 2024.

nino interdonatoLo scorso 15 Luglio la delegazione Italiana del Comitato Organizzativo ha illustrato al C.I.O. di Losanna la candidatura di Roma per ospitare le Olimpiadi del 2024 ed il 23 dicembre lo stesso Comitato Organizzativo ha ufficializzato la lista degli 11 stadi che potrebbero ospiteranno gli eventi calcistici. Con grande stupore – ha sottolineato l’esponente di Sicilia Futura – tra gli stadi che ospiteranno gli eventi sportivi non risulta il “San Filippo”, da qui l’interrogazione al Sig. Sindaco di Messina prof. Renato Accorinti, per sapere se sia stato sottoposto al Comitato Organizzativo “Roma 2024” la disponibilità della Città di Messina ad ospitare eventi sportivi olimpionici presso lo stadio “S. Filippo”, struttura tra le più recenti e capienti del Meridione d’Italia. Si precisa – ha concluso Interdonato – che il Comitato Organizzativo ha dichiarato che sulle scelte ci sarà comunque un margine di tempo di un anno per aggiornare le decisioni, e  qualora il Comune di Messina non abbia avviato le procedure per una eventuale candidatura si ricorda l’imperdibile opportunità che tale evento rappresenterebbe per la nostra Città, la nostra economia ed il nostro turismo”.