Masterplan per il Mezzogiorno: “grande prova di maturità del territorio dei Nebrodi”

Il Presidente  del Parco dei Nebrodi Antoci: “quando si fa squadra si ottengono grandi risultati”

Monti NebrodiRisultato storico per i Nebrodi che, nel Masterplan per il Mezzogiorno hanno ottenuto l’inserimento di 5 progetti sugli 11 presentati per Messina e provincia. Si tratta dei progetti relativi alla dorsale dei Nebrodi (tratto da Mistretta a Floresta, per 70 km. circa) collegato con la parte esecutiva del Progetto Albergo Diffuso, dei porti di S.Agata Militello e S.Stefano di Camastra e della strada di collegamento Patti – S.Piero Patti, con il completamento del terzo lotto. Si tratta di progetti esecutivi cantierabili cui, in questa prima fase, è stata data assoluta priorità; la seconda fase sarà invece riservata agli altri, inizialmente previsti e cioè: il lungomare di Torrenova, l’aeroporto dei Nebrodi ed il progetto kisar Nebrodi e la restante parte, in fase preliminare, di Albergo Diffuso. “Il risultato -commenta Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi- dimostra che quando si fa squadra si ottengono i risultati: i Nebrodi hanno dato prove di grande maturità e ragionato in termini di crescita comprensoriale, tenendo conto sia dei Comuni delle aree interne che dei Comuni della fascia costiera. Il nostro – prosegue- è un territorio di straordinaria potenzialità turistica, un  unicum, che merita un unico armonioso documento finalizzato a superare i campanilismi, commenta Giuseppe Antoci, che non nasconde il proprio entusiasmo per la sinergia posta in essere che, di fatto, conferma e premia l’azione di squadra del Parco dei Nebrodi”, conclude.