La sicurezza degli alimenti sul tavolo dell’Ordine dei Medici di Reggio

Tavolo lavoriintervenire in modo tempestivo in nome del diritto alla salute costituzionalmente garantito”. Il magistrato ha poi illustrato all’uditorio quali sono gli strumenti tecnici, dall’indagine preliminare ai mezzi di prova in particolare soffermandosi sulla perizia, e le procedure che vengono utilizzate nella fase giudiziaria per qualificare le condotte punibili afferenti ai c.d. “reati alimentari” soffermandosi nella disamina di alcune importanti pronunce giurisprudenziali e ponendo all’attenzione dei presenti alcune fattispecie di notevole interesse. A conclusione del proprio intervento la Dr.ssa Trapani ha, inoltre, illustrato le più recenti prospettive di riforma e adeguamento della normativa di settore posta a tutela della salute pubblica e dei diritti dei consumatori che attualmente oggetto di studio presso le commissioni parlamentari competenti. “L’importanza della sicurezza alimentare in un contesto ormai globalizzato – ha spiegato, quindi, Antonio Paolillo, tecnologo alimentare presso la Regione Calabria – è notevole per garantire la salute pubblica così come lo è la provenienza e la qualità delle materie prime. I consumatori, tuttavia, dovrebbero imparare a leggere bene l’etichetta alimentare ed essere consapevoli nelle scelte di acquisto, mentre le aziende devono essere al passo con la legislazione alimentare ed adempiere correttamente alle normative inserite nel cosiddetto pacchetto igiene”. Il Dr. Alessio Suraci, specialista in microbiologia applicata ed auditor di sistemi alimentari ha, infine, edotto i presenti circa il ruolo delle autorità competenti e le modalità del controllo ufficiale.

Sala