La portaerei Truman solca le acque dello Stretto

La gigantesca imbarcazione ha attraversato il tratto di mare fra Reggio e Messina. La tappa finale del suo viaggio sarà verosimilmente il Golfo Persico

foto tratta dai social network

foto tratta dai social network

Ha solcato discretamente le acque dello Stretto, per dirigersi probabilmente verso gli scenari caldi del Medio-Oriente: è la portaerei americana Harry S. Truman, pezzo pregiato in dotazione alla Marina Militare d’oltreoceano, transitata giusto ieri fra Reggio e Messina. L’imbarcazione, dotata di due reattori nucleari A4W che le consentono di viaggare ad alta velocità a dispetto delle 100.000 tonnellate di stazza, non resterà – come detto – nel nostro tratto di mare. Essa, infatti, punta verosimilmente il Golfo Persico, ove resterà in funzione strategica su mandato del governo americano.