La Giornata internazionale dei diritti umani celebrata con un convegno nel tribunale di Cosenza

DIGITAL CAMERAIn occasione dell’anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, promulgata il 10 dicembre 1948, un momento di riflessione è stato promosso dall’Accademia Alti studi Storici e politici “Zaleuco”, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Cosenza, il Soroptimist International Club e Amnesty International.  La “Giornata internazionale dei diritti umani” è stata così celebrata mercoledì 9 dicembre scorso nella biblioteca degli avvocati, nel palazzo di giustizia della città bruzia, dove si sono confrontati studiosi e giuristi per analizzare la realtà dei diritti fondamentali dei popoli e la loro effettiva affermazione nel mondo. Dopo l’introduzione del vice presidente dell’Accademia “Zaleuco” Attilio Alice de Rosis e i saluti del presidente del consiglio dell’Ordine degli avvocati cosentini, Oreste Morcavallo, anche in veste di delegato regionale dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani, e della presidente in carica del Soroptimist Club di Cosenza, Maria Luigia Campolongo Mari, a confrontarsi sul tema sono stati il giornalista Domenico Bilotta, che ha affrontato l’aspetto della condizione economica e del rapporto ricchezza e povertà tra i popoli; l’avvocato Eugenio Naccarato di Amnesty International, che si è soffermato sulla difficile situazione delle immigrazioni di massa, anche alla luce dei fatti di Parigi, e l’avv. Anita Frugiuele, past president del Soroptimist International Club di Cosenza, che ha approfondito l’aspetto dei diritti umani declinati al femminile, relazionando sulla complessa e variegata situazione delle donne nel mondo, con particolare attenzione alle problematiche presenti nelle aree di fede islamica e nelle zone dell’Africa sub sahariana dove tradizioni come i matrimoni precoci, le mutilazioni genitali o gli aborti selettivi di genere raccontano di un cammino ancora molto lungo verso la parità uomo-donna. Tra dati statistici, analisi e proposte, la giornata di studio ha fornito ampi spunti di riflessione sulla realtà dei diritti umani e la loro effettiva attuazione. Ha concluso i lavori il governatore emerito del Rotary International Distretto 2100 Piero Niccoli.