Isole Eolie ed abusivismo: una storia lunga e reiterata

Le Isole Eolie sono tra i tesori paesaggistici più pregiati d’Italia. Eppure, neanche qui mancano frequenti casi di abusivismo. Previste già le ordinanze di demolizione o sequestro delle abitazioni non a norma

panareaA promulgare i provvedimenti sono stati il capo area Claudio Beninati e il funzionario Angela Orto: lo scorso 15 novembre è stato demolito un piano superiore realizzato abusivamente in un’abitazione di Panarea. Il prossimo 10 dicembre, sempre nella più chic tra le isole, verrà effettuata un’altra acquisizione. In circa 15 anni, sono stati una settantina gli edifici considerati non a norma dagli uffici competenti, in cui erano state notate anomalie nei rifacimenti rispetto alle piante originarie. Non tutti, però, sono stati demoliti: alcuni saranno destinati, probabilmente, ad usufrutto del comune, come sede di uffici pubblici. La lista degli immobili è davvero sostanziosa. Ciò fa riflettere: persino le perle della Sicilia nord-orientale non sono state risparmiate dalla foga abusivista degli italiani. Un dato che risulta essere parecchio importante, poiché indica il grado di irrispettosità nei confronti non solo delle regole, ma anche del decoro paesaggistico di questi veri e propri gioielli naturali, segnalando un’ingiustificabile disaffezione alla terra che ci ospita, nonostante questi luoghi siano meta di numerosissimi viaggi.