Incendio nella biblioteca di San Procopio (Rc), Raffa: “nessuno si illuda di bloccare il cambiamento”

Comune_San_Procopio“L’incendio della biblioteca comunale di San Procopio, che ospita l’asilo e una scuola di musica per bambini, è un vile attentato teso a destabilizzare una comunità alle prese con il cambiamento per affrancarsi da quelle forze oscure e retrograde che, per troppo tempo, hanno tentato di sostituirsi allo stato di diritto”. Lo afferma il presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, il quale esprime solidarietà al sindaco, Eduardo Lamberti Castronuovo, e lo invita a perseguire l’azione sociale e culturale al servizio del piccolo centro aspromontano dove la maggioranza degli abitanti è rispettosa delle leggi dello Stato Repubblicano. “Nessuno pensi – dice Raffa - che episodi meschini di tale portata riescano a bloccare il cambiamento in atto. Schegge impazzite si sono messe in testa di destabilizzare una comunità che ha deciso di prendere le distanze da questi integralisti del terrore e dell’illegalità. La Provincia non solo condanna l’episodio che tende ad avvelenare la pacifica convivenza, ma si impegna da subito a sostenere l’azione di ricostruzione di questo avamposto culturale, dove si apprendono i principi fondamentali della legalità che è la ‘conditio sine qua non’ per lo sviluppo socio- economico del territorio. E’ questa la migliore risposta a chi non crede che atti del genere siano il mezzo per riportare a San Procopio il demone della paura”.