Il Ministro Orlando rispetti gli impegni presi con la Polizia Penitenziaria Associazione “ConDivisa”: “nelle carceri la Polizia Penitenziaria diventi una priorità”

lia staropoli

Nella foto Lia Staropoli (Associazione“ConDivisa”) conferisce un riconoscimento ad un poliziotto Penitenziario

Una nuova delusione per i Funzionari del Corpo di Polizia Penitenziaria, nella Legge di Stabilità diventano inammissibili gli emendamenti numero 38.58, 38.97 e 38. 114. Gli emendamenti prevedono per i ruoli direttivi della Polizia Penitenziaria l’equiparazione nell’articolazione delle qualifiche, nella progressione di carriera e nel trattamento giuridico ed economico ai corrispondenti ruoli della Polizia di Stato, le modifiche sono state approvate in Commissione Giustizia, ma non superano la Commissione Bilancio – spiega Lia Staropoli Presidente di “ConDivisa- Sicurezza e Giustizia, l’unica associazione che si propone di promuovere i valori etici e sociali delle Forze dell’Ordine, nelle zone ad altissima densità criminale gratuitamente – Per i Funzionari della Polizia Penitenziaria oltre al danno la beffa, in quanto il Ministro della Giustizia si è più volte impegnato pubblicamente con i Funzionari per l’immediata introduzione delle modifiche necessarie – e conclude – qualche giorno fa ci hanno nuovamente garantito che avrebbero riproposto gli emendamenti nel DL 185 ora in conversione al Senato, il Ministro Orlando rispetti gli impegni presi con la Polizia Penitenziaria, un Corpo di Polizia martoriato da troppe carenze, nonostante tutto i Poliziotti non hanno mai smesso di operare con spirito di sacrificio, dedizione e mirabile umanità ma non hanno mai avuto la giusta considerazione da parte dei Governi che negli ultimi anni si sono susseguiti”.