Grande impresa di Ruben Marvice al campionato italiano di lotta greco-romana

Podio TorinoGrande impresa di Ruben Marvice al campionato italiano assoluto di lotta greco – romana, svoltosi ieri al PalaRuffini di Torino. Guidato dal giovane ma già esperto tecnico della nazionale cadetti, Fabio Spanò, l’atleta juniores, nella categoria 59 kg., per raggiungere la finale aveva battuto per superiorità tecnica l’atleta di Termini Imerese Azzarello ed il catanese Scuderi. Assume ulteriore significato questo risultato alla luce del fatto che il giovane lottatore reggino, tesserato per il Gruppo Sportivo “G. Merolillo” dei VV. F. presieduto dal Comandante Provinciale Gino Novello, lo abbia ottenuto battendo in finale l’atleta delle Fiamme Azzurre Federico Manea, già vincitore di quattro titoli italiani assoluti ed appartenente alla categoria seniores. Sempre nella stessa giornata, sfugge la medaglia di bronzo all’altro atleta reggino Pietro Candido nella categoria 85 Kg. In vantaggio per 4 a 0 nella finale per il bronzo, si è fatto raggiungere con un’azione da 4 punti dall’atleta del Cus Torino Godino, senza riuscire nel finale a ribaltare il risultato. Ancora una volta la palestra del Gruppo Sportivo dei VV. F. di Reggio Calabria si conferma punto di riferimento nazionale per la formazione di lottatori di grande livello, grazie al lavoro instancabile di tutto lo staff tecnico, che con dedizione ed estrema professionalità lavorano quotidianamente per la crescita umana e sportiva di tutti gli atleti. Si spera che con l’inizio del 2016 ci sia la consacrazione del Gruppo Nazionale delle Fiamme Rosse e chissà che non possa essere Reggio Calabria la sede nazionale della lotta……