#BuonNataleReggio: “dieci buone notizie per la nostra città” [FOTO e VIDEO]

Obiettivo Occupazione, Decreto Reggio, lavoratori ex Multiservizi, Società in house, Sorical, Sogas, Open Data e tanto altro: il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, stamane in conferenza stampa ha annunciato dieci buone notizie per la città da mettere “sotto l’albero”

buon natale reggio conferenza (4)Dieci buone nuove arrivano da Palazzo San Giorgio. Delle buone notizie che vanno ad alleviare gli animi dei diretti interessati e della  cittadinanza tutta non solo nel periodo delle festività natalizie, ma in vista di un 2016 di “rinascita”. Dalle parole del sindaco Falcomatà, attorniato dalla sua giunta, si evincono non solo speranze e buoni auguri per il futuro, ma anche degli importanti risultati raggiunti concretamente.

“E’ il frutto di un lavoro collettivo – esordisce il primo cittadino di Reggio – Tutto quello che vogliamo realizzare passa dal lavoro di gruppo e insieme ai cittadini. Abbiamo sostituito la cultura dell’io a quella del noi, in quanto tutti ci dobbiamo sentire parte di un grande progetto”.

SBLOCCO OBIETTIVO OCCUPAZIONE E DECRETO REGGIO - Un progetto che a detta di Falcomatà saluta da oggi una bella vittoria in dieci provvedimenti che si spera garantiranno un punto di svolta per la città: il primo riguarda lo sblocco dei pagamenti nei confronti delle aziende di Obiettivo Occupazione. “ Tra l’11 ed il 18 dicembre – prosegue a dire Giuseppe Falcomatà l’amministrazione ha emesso mandati di pagamento per oltre 1 milione e mezzo di euro, seguendo, ovviamente, un ordine cronologico. Si sblocca una vicenda che ha interessato tantissimi cittadini, aziende, esercizi commerciali. La Confcommercio ha seguito direttamente la questione, che ci porta finalmente a dire: il Decreto Reggio è stato sbloccato. Il 2016 si presenta come l’anno in cui gli altri lavori che risultano sospesi nel Decreto Reggio finalmente ripartiranno e avranno nuova vita”.

PAGAMENTI LAVORATORI DELLA EX MULTISERVIZI - Il secondo obiettivo raggiunto si rifà al pagamento delle mensilità dei lavoratori ex Multiservizi: due mensilità che fanno respirare queste persone, le cui somme sono state recuperate grazie al solo impegno di spesa assunto dalla Regione Calabria, che ha consentito all’amministrazione comunale di recuperare le somme. “Proprio stamattina – afferma Falcomatàsono in corso i mandati di pagamento”.

APPROVAZIONE DEL PIANO PER LE NUOVE SOCIETA’ IN HOUSE - Si continuano a trasmettere novità importanti: la terza riguarda l’approvazione del piano per le nuove Società in house, proprio oggi in Giunta: “si sta per completare il passaggio definitivo per le Società in house dei lavoratori già citati – parole del sindaco –  Mettiamo una parola fine a quel precariato creato negli ultimi anni”.

buon natale reggio conferenza (10)RIPIANO DELLE PERDITE SOGAS - Sogas: questo è il quarto tasto che viene toccato stamane in conferenza stampa dal sindaco Falcomatà, un tema intorno a cui si sono creati dei momenti di tensione nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale: “è stato approvato il ripiano di 230mila euro di perdite Sogas – ricorda Falcomatà - in una Sala Consiliare dimezzata dall’assenza della minoranza. Il Comune, pur avendo solo il 4% di quote, ha fatto la sua parte, considerando anche che la società che gestisce l’aeroporto diventerà patrimonio della Città Metropolitana, e da qui dobbiamo preparare il terreno. Dei segnali positivi ci sono già stati: come l’aumento del 3% nel mese di novembre dei viaggiatori, oppure l’ulteriore rinvio di Enac, che si è presa più tempo per approfondire il piano di rientro presentato”.

“Si sta lavorando anche sul volo Reggio-Milano, aggiunge il sindaco, volendo specificare in merito “di uscire dalla logica di vittimismo: c’è un problema di costi, essendo oggi Alitalia un’azienda privata. Va trovata una soluzione tecnica che vedrà presumibilmente la luce all’inizio dell’anno. Noi come politici dobbiamo fare da intermediari per questo”.

TUTELA DEI LAVORATORI MAGGIOLI - Siamo a metà dell’elenco di novità annunciate con orgoglio stamane nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio: “Abbiamo lavorato – dichiara Giuseppe Falcomatàper porre la parola fine alla stagione delle società partecipate ed inaugurare la nuova stagione delle Società in house. Lo abbiamo fatto con Reges, Recasi ed ex Multiservizi, ma rimaneva una parte: quel ramo di azienda che si occupava per conto di Reges delle multe; non si trattava di lavoratori Reges, ma della società privata Maggioli. Anche in questo caso non abbiamo fatto spallucce per i 12 lavoratori Maggioli: abbiamo utilizzato il tempo della proroga per trovare una soluzione tecnico-giuridica che consentisse di far rientrare nel ragionamento delle Società in house questi lavoratori. La soluzione è stata trovata, quindi il 2016 anche per loro rappresenterà un punto di svolta”.

ACCORDO CON SORICAL - Il sesto provvedimento, si prosegue, ha un “marchio” ben definito: Sorical. Come è noto, la Sorical era pronta a diminuire l’erogazione dell’acqua per un debito esistente di tantissimi anni da parte del Comune nei confronti della Società che si occupa della rete idrica della nostra città.

buon natale reggio conferenza (7)“Qualche anno fa – sempre parole del sindaco - è stato fatto un piano di rientro finto, che ha visto onorare alcune parti solo nel periodo del commissariamento. Noi abbiamo chiesto un incontro con Sorical, insieme alla Regione Calabria: oggi siamo in grado di dire che sarà siglato un nuovo piano di rientro che toglie una parte importante di sorte capitale. Quasi 500mila euro che pesavano sul piano e che rappresentano un risparmio. Per quanto ci annunciano, poi, la Diga sul Menta si dovrebbe inaugurare con l’inizio dell’estate: ciò consentirà tantissimi risparmi sul pagamento dell’acqua, quindi consentirà ancora di più di poter onorare con minor peso questo piano di rientro”.

INVESTIMENTI DEL CONI - Il settimo obiettivo raggiunto mostra una Reggio “in vista” sul piano nazionale: non per niente, la nostra città è stata scelta dal Coni, insieme ad altre sette città italiane, come luogo in cui spendere i 7 milioni erogati dal Governo per l’impiantistica sportiva: “la sinergia con il Coni regionale e nazionale, e la considerazione quasi romantica dello sport in città hanno consentito questo – afferma soddisfatto FalcomatàCon il nuovo anno, verranno riqualificati la piscina comunale, che diventerà olimpionica, il Palloncino, lo Scatolone e delle storiche palestre situate alle spalle del Granillo, quasi dimenticate”.

RACCOLTA DIFFERENZIATA - Un altro tema caro all’amministrazione Falcomatà si riferisce alla raccolta differenziata, che a detta del sindaco, grazie all’avvio del porta a porta anche nel quartiere di Santa Caterina, ha raggiunto il 50% di utenza in meno di un anno.

PIATTAFORMA OPEN DATA - E sul piano della trasparenza e della comunicazione dei dati, è recente il progetto della nuova piattaforma Open Data: “uno dei punti in cui il Comune era più indietro rispetto alle eccellenze del Paese – dichiara Giuseppe FalcomatàCon il percorso Open Data mettiamo a disposizione dell’utenza tanti dati che permetteranno di capire che cosa si fa o meno. È una piattaforma che già esiste ed è consultabile. Oggi, ad esempio, sono stati immessi alcuni dati, come l’indice del consumo di benzina dei nostri autobus. Ci sarà ancora un aggiornamento continuo degli appalti in corso, oppure sull’offerta artistica e culturale della città”.

buon natale reggio conferenza (3)PATTI PER IL SUD - Siamo giunti alla fine di questo fruttuoso e speranzoso elenco, con un punto che rimarca il rapporto esistente tra Reggio ed il Governo centrale: sarà imminente, infatti, la firma dei patti per il Sud con il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi: “Questi patti – chiosa Falcomatàsono una cosa seria e concreta, siglati direttamente dal Governo con sette sindaci delle Città Metropolitane: si rimanda ad un’accelerazione di tanti lavori bloccati per diversi motivi, o al finanziamento di tante cose che prima l’avevano perso. Il Governo mette le risorse per realizzare un obiettivo che parte dal basso. Un patto, si ricordi, è un rapporto di lealtà: ogni cosa detta viene ricondotta ad una regia unica, è un qualcosa che coinvolge tutti i 97 comuni della nostra Città Metropolitana per quanto riguarda l’avanzamento di progetti importanti”.

Una battuta finale Falcomatà la rimanda all’ormai tristemente nota classifica de “Il Sole 24 Ore”, che ci vede ultimi come qualità di vita: “Quello che stiamo annunciando va molto al di là delle classifiche: oltre i numeri ci sono le persone, i fatti e le attività che l’amministrazione sta cercando di portare avanti. Io non credo che Reggio sia la città peggiore dove poter vivere, considerando anche che alcuni dati non si rifanno a fotografare la città di oggi, in quanto non aggiornati, come quello sull’apertura degli asili nido. Adesso possiamo dire che forse il risultato più importante raggiunto è essere riusciti a tirare fuori le persone di casa, soprattutto in occasione delle festività natalizie, e ciò grazie a chi collabora con noi. C’è tanta voglia di partecipazione nella nostra città – conclude il sindaco FalcomatàMolti obiettivi sono stati raggiunti insieme ai cittadini! Oggi ci riappropriamo del futuro, della speranza, dei sogni, della programmazione, auspicando per il 2016 di poter realizzare tutte le cose insieme”.