Basket A2, Agrigento-Viola 76-70: ultimo quarto fatale ai neroarancio, la continuità non arriva

La Viola non riesce a trovare continuità dopo il successo contro Biella, passo indietro per la squadra di Benedetto nel match contro Agrigento

viola 6Match in trasferta per la Viola Reggio Calabria che affronta Agrigento, la squadra di Benedetto cerca continuità dopo l’importante successo salvezza contro Biella. Match difficile per i neroarancio reduci da tre vittorie consecutive, per la squadra di Benedetto saranno fondamentali le prestazioni di Freeman, Brackins e Crosariol per i padroni di casa gli uomini più pericolosi Chiarastella e Martin.

LA GARA – Break iniziale dei padroni di casa che si portano subito sul 7-0, risposta neroarancio con Dobbins e Brackins, Eatherton prova a fermare l’assalto ospite. La Viola reagisce ancora con Brackins, un canestro di Eatherton chiude il primo quarto sul punteggio di 18-10. Il secondo quarto si apre con la schiacciata di Crosariol, una tripla di Freeman fa segnare il primo vantaggio della Viola, un canestro di Rullo firma il primo break per la squadra di Benedetto. Freeman risponde a Chiarastella, prima Dobbins e poi Crosariol non sbagliano, la Viola è in piena partita e si va all’intervallo lungo sul 32-42.

Dobbins è efficace anche dalla lunga distanza, prima Evangelisti e poi Martin rispondono colpo su colpo. La Viola prova ad alzare l’intensità difensiva ed i risultati sono positivi, Lupusor da tre punti spinge gli ospiti. Reazione dei padroni di casa e break che riporta nel match Agrigento, Eatherton firma il 48-50. Il terzo quarto continua sull’equilibrio, ancora Eatherton  e Rullo chiudono il terzo quarto sul 56-58. La Viola comincia a fare fatica in attacco, Agrigento ne approfitta ed allunga con due triple difficilissime. Agrigento non sbaglia più niente e dilaga, finisce 76-70.

AGRIGENTO: Martin 15, Evangelisti 6, Chiarastella 14, Piazza 7, Eatherton 16, De Laurentiis 2, Saccaggi, Morciano, Viesentin, Vai 5

VIOLA: Costa, Lupusor 5, Rullo 12, Brackins 12, Dobbins 11, Freeman 11, Mordente 6, Pandolfi, Crosariol 11, Spinelli 2.