Barcellona PG, abusava di una ragazzina 13enne. Col tacito consenso della madre

Le ripetute violenze sessuali sono imputate a Vincenzo Miano, già coinvolto in un’inchiesta sul traffico di stupefacenti provenienti da Gioia Tauro

bimbo_violenzaRipetute violenze sessuali ai danni di una ragazza di appena 13 anni: è questo il capo d’imputazione nei confronti del barcellonese Vincenzo Miano, già noto alle forze dell’ordine per il suo coinvolgimento nell’operazione anti-droga ribattezza Dirty Bread. Per il 51enne del Longano, ricercato da due giorni, ieri è stata emessa un’ordinanza firmata dal gip Danilo Maffa con la quale si gli s’inibisce la dimora a Barcellona e a Messina. Secondo quanto documentato dalle autorità inquirenti, le violenze si sarebbero registrate con regolare ciclicità, nel silenzio compiacente della madre della minore, spasimante del Miano.